Samot cerca medici per la provincia di Ragusa

La SAMOT Onlus, per potenziamento organico, ricerca e seleziona i seguenti profili professionali da inserire nel servizio di Assistenza Domiciliare ai malati oncologici e non oncologici in fase avanzata e terminale da espletare nell'ambito del territorio di Ragusa e provincia. Oltre ai titoli professionali sotto specificati, si richiede attitudine alla relazione interpersonale.

Si richiede:
laurea in medicina e chirurgia e specializzazione in una delle seguenti discipline: anestesia e rianimazione, ematologia, geriatria, malattie infettive, medicina interna, neurologia, oncologia, radioterapia, pediatria.
I candidati non dovranno intrattenere rapporti di lavoro in regime di dipendenza con strutture pubbliche o private accreditate con il servizio sanitario regionale, nè trovarsi in alcuna condizione di incompatibilità o conflitto interessi.
Inviare curriculum vitae a info@samotonlus.it e gaetano.catalano@samotonlus.it oppure al fax 091/303098  

La S.A.M.O.T. è un’Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. E’ stata fondata a Palermo nel 1987 con l’obiettivo di diffondere i principi delle cure palliative e realizzare interventi volti a ridurre la sofferenza fisica, psicologica e sociale del malato oncologico in fase avanzata e terminale. La nascita dell’Associazione è stata favorita da un’attenta analisi dei bisogni del malato oncologico in fase terminale. Tale analisi ha messo in luce come il malato terminale si caratterizzi per lo svilupparsi e l’aggravarsi di quella particolare e complessa sofferenza definita come “dolore totale”: una sofferenza che è la risultante del dolore fisico come complessa percezione psico-somatica, nonché del deteriorarsi di ogni connotazione personale, cioè dell’identità corporea, del ruolo sociale, dello status economico, dell’equilibrio psico-fisico, della sfera spirituale. 

Dalla consapevolezza che anche per il malato terminale si può parlare in senso lato di guarigione, non da intendere come mero recupero fisico, ma come acquisizione di una elevata qualità di vita è scaturita la necessità di un approccio di cura, ancora mai sperimentato nell’ambito del territorio Palermitano, dominato da una preoccupazione olistica della persona malata, che punti all’accompagnamento del paziente ad una morte dignitosa. In questo orizzonte si inserisce l’attività portata avanti nell’intero territorio del Comune e della Provincia di Palermo dalla S.A.M.O.T. che dal 1987 offre ai malati terminali ed alle loro famiglie una risposta valida e globale al dramma, sanitario e sociale, della loro condizione, scegliendo come ambito privilegiato per l’intervento il domicilio quale luogo confortevole in cui il paziente ha la possibilità di essere circondato da persone care e dal loro affetto e dove può mantenere una socializzazione amicale impossibile altrove.