Appuntamenti

Giarratana, la discesa del simulacro di San Giuseppe

0

0

0

0

0

Giarratana, la discesa del simulacro di San Giuseppe Giarratana, la discesa del simulacro di San Giuseppe

“Lasciamoci ‘contagiare’ dal silenzio di San Giuseppe. Ne abbiamo tanto bisogno, in un mondo spesso troppo rumoroso e frenetico che non favorisce il raccoglimento e l’ascolto della voce di Dio. In questo tempo di preparazione

“Lasciamoci ‘contagiare’ dal silenzio di San Giuseppe. Ne abbiamo tanto bisogno, in un mondo spesso troppo rumoroso e frenetico che non favorisce il raccoglimento e l’ascolto della voce di Dio. In questo tempo di preparazione alla Pasqua, coltiviamo il raccoglimento interiore, per accogliere e custodire Gesù nella nostra vita”. Don Riccardo Bocchieri, parroco di Maria Santissima Annunziata e San Giuseppe a Giarratana, ha citato le parole del Papa emerito Benedetto XVI per contrassegnare il senso dei solenni festeggiamenti in onore del Patriarca che, nel centro montano ibleo, hanno preso il via ieri sera con la tradizionale cerimonia di discesa del simulacro dall’altare maggiore, tenutasi subito dopo la funzione religiosa. “Il silenzio di Giuseppe, uomo giusto, e l’esempio di Maria che custodiva ogni cosa nel suo cuore – ha ricordato don Bocchieri – ci facciano entrare nel mistero pieno di fede e di umanità della Santa Famiglia”. Una celebrazione molto sentita, quella di ieri, dalla comunità dei fedeli giarratanesi che, come accade ogni anno, si stringono attorno alla figura del Patriarca a cui esprimono la propria sincera devozione con una partecipazione attenta ai vari momenti che scandiscono i solenni festeggiamenti. Iniziative che culmineranno con la festa esterna di domenica 22 marzo. La discesa del simulacro, attraverso uno speciale argano, è un rito uguale a se stesso che si ripete anno dopo anno, ammantato di una speciale sacralità. E non a caso, subito dopo la celebrazione eucaristica, il parroco ha proceduto con la benedizione dei portatori del fercolo. “In più – sottolinea don Bocchieri – abbiamo predisposto altri momenti speciali già in occasione della festa liturgica del Patriarca che si terrà, naturalmente, il 19 marzo. Per quella circostanza intendiamo celebrare al meglio anche la festa del Papà con una speciale funzione eucaristica che si terrà nel pomeriggio, a partire dalle 19, e che vedrà la presenza di numerosi genitori. E’ una iniziativa che abbiamo voluto predisporre per riempire di significato questo momento che assume un valore sempre più pregnante in una fase storica in cui occorre ritrovare il senso pieno della parola famiglia”. Dal 19 al 21 marzo, inoltre, sarà celebrato il triduo in onore di San Giuseppe seguendo il tema “Educhiamoci alla speranza” con cui il vescovo, mons. Paolo Urso, ha invitato le varie comunità della diocesi a riflettere e a camminare insieme. Sempre giovedì, inoltre, in occasione della festa liturgica, dopo la celebrazione eucaristica delle 8,30, alle 10 si terrà la benedizione dell’altarino di San Giuseppe presso la scuola elementare. La celebrazione delle 19, invece, sarà presieduta da frate Antonino Catalfamo O.f.m. mentre al termine della santa messa, presso la stanza a “botte”, ci sarà un incontro con le famiglie e un rinfresco offerto dal comitato dei festeggiamenti. 

0

0

0

0

0

Giarratana
Discesa
Simulacro
San giuseppe
Commenti
Giarratana, la discesa del simulacro di San Giuseppe
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Giarratana, al via i festeggiamenti di San Giuseppe
News Successiva
Grande festa a Ragusa per San Giuseppe