Appuntamenti

Sicilia, celebrazione di Santa Lucia all'ospedale Arezzo di Ragusa

0

0

0

0

0

Sicilia, celebrazione di Santa Lucia all'ospedale Arezzo di Ragusa Sicilia, celebrazione di Santa Lucia all'ospedale Arezzo di Ragusa

Continua l’Avvento, in preparazione al Natale, all’insegna della fraternità e della solidarietà con chi vive varie situazioni di sofferenza e di fragilità. E continua con uno speciale evento religioso in programma

Continua l’Avvento, in preparazione al Natale, all’insegna della fraternità e della solidarietà con chi vive varie situazioni di sofferenza e di fragilità. E continua con uno speciale evento religioso in programma sabato 13 dicembre, in occasione della ricorrenza di Santa Lucia, protettrice della “luce degli occhi”. L’Ufficio diocesano per la Pastorale della salute ha organizzato, come ogni anno, una celebrazione eucaristica che si annuncia molto sentita e che si prevede molto partecipata. A partire dalle 10,45, nella struttura complessa di Oculistica dell’ospedale Maria Paternò Arezzo, a Ragusa, ci sarà un breve incontro sulla cura e la prevenzione di patologie dell’occhio e della vista. A relazionare il primario, dott. Salvatore Azzaro. Alle 11, la celebrazione eucaristica con il rito per la benedizione degli occhi presieduta da don Giorgio Occhipinti. Concelebreranno il cappellano ospedaliero don Salvatore Giaquinta e don Luigi Diquattro, che ha ricoperto il ruolo di cappellano sino a qualche settimana fa. Per l’occasione, la santa messa sarà rivolta a malati, medici e operatori della sanità. Inoltre, sarà ricordata l’infermiera Daniela Dinatale, prematuramente scomparsa nei giorni scorsi. “Sarà un momento molto particolare – dice don Occhipinti – in cui renderemo onore anche alla vergine e martire Santa Lucia”. Ma perché è ritenuta la protettrice della “luce degli occhi”? Si dice che, nella leggenda del suo martirio, avesse esclamato: “Ai non credenti toglierò l'accecamento”, che in realtà voleva dire “li convertirò”. D'altra parte c'è chi sostiene che il patronato sia stato ispirato da una “truculenta” leggenda medievale dove si narrava che Lucia, per non cedere la sua verginità al fidanzato imposto dal padre, si sarebbe strappata gli occhi. Per questo motivo in molte raffigurazioni Santa Lucia appare con gli occhi su un piattino che tiene in mano.
 

0

0

0

0

0

Sicilia
Santa Lucia
Ospedale Arezzo
Ragusa
Commenti
Sicilia, celebrazione di Santa Lucia all'ospedale Arezzo di Ragusa
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Nuovo parroco a Santa Maria delle Scale: è don Gino Alessi
News Successiva
Don Luigi Di Quattro nuovo parroco di Maria Regina