Appuntamenti

Giarratana ha un nuovo parroco: don Riccardo Bocchieri

0

0

0

0

0

Giarratana ha un nuovo parroco: don Riccardo Bocchieri Giarratana ha un nuovo parroco: don Riccardo Bocchieri

Nuovo parroco a Giarratana. Si è insediato nei giorni scorsi, alla guida della comunità pedemontana, don Riccardo Bocchieri, ragusano, di 36 anni. Don Riccardo ha svolto finora il proprio ministero pastorale a Vittoria ed a Chiaramonte

Nuovo parroco a Giarratana. Si è insediato nei giorni scorsi, alla guida della comunità pedemontana, don Riccardo Bocchieri, ragusano, di 36 anni. Don Riccardo ha svolto finora il proprio ministero pastorale a Vittoria ed a Chiaramonte Gulfi dove, fino a qualche giorno fa, ricopriva l’incarico di vicario parrocchiale. La celebrazione eucaristica, nella chiesa dell’Annunziata, era presieduta dal vescovo, Paolo Urso, che ha presentato alla comunità il suo nuovo pastore, invitandolo poi a sedersi nella sedia da cui, ogni domenica, proclamerà la Parola di Dio
Lascia Giarratana, invece, don Gino Ravalli che ha già iniziato il proprio ministero pastorale alla guida della parrocchia di San Pietro, a Ragusa. Don Gino, anch’egli giovane sacerdote, ha operato a Giarratana nel suo primo anno di sacerdozio, poi a Vittoria, a Roccazzo, frazione di Chiaramonte Gulfi e poi ancora parroco a Giaratana, nelle parrocchie dell’Annunziata e di san Giuseppe. Ora lascia al nuovo parroco, che per la prima volta assume la guida di una comunità parrocchiale, nella cittadina più piccola, per numero di abitanti, della Diocesi iblea e della provincia di Ragusa.
 

0

0

0

0

0

Giarratana
don riccardo bocchieri
don gino ravalli
parrocchia annunziata e san giuseppe
roccazzo
Commenti
Giarratana ha un nuovo parroco: don Riccardo Bocchieri
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Sicilia, a Giarratana la 25esima edizione del presepe vivente
News Successiva
Ragusa, al via la settimana dedicata all'Immacolata