Appuntamenti

San Franciscuzzu di Scoglitti: il "santo" che viene dal mare

0

0

0

0

0

San Franciscuzzu di Scoglitti: il "santo" che viene dal mare San Franciscuzzu di Scoglitti: il "santo" che viene dal mare

San Francesco di Paola, patrono di Scoglitti. La seconda domenica di luglio è dedicata alla festa in onore del santo calabrese, fondatore dell’Ordine dei Minimi, che ha nella città di Paola la sua sede principale, con il

San Francesco di Paola, patrono di Scoglitti. La seconda domenica di luglio è dedicata alla festa in onore del santo calabrese, fondatore dell’Ordine dei Minimi, che ha nella città di Paola la sua sede principale, con il santuario e il grande convento.
Domenica, alle 11, il simulacro, dopo l’uscita, viene condotto al porto e sistemato su un peschereccio. A bordo del natante, accompagnato dai pescatori, percorre il mare antistante il porto, dirigendosi dapprima verso il fiume Ippari, poi in direzione di Gela. Solo in caso di maltempo, tale rito viene annullato. Ma le previsioni, nonostante il vento degli ultimi giorni, sono ottimistiche.
La sera è prevista la processione per le vie della città.
Altri momenti tradizionali sono i giochi di “Antinna a mari”, nel pomeriggio della domenica, all’aperto, sotto il caldo sole di luglio ed il tradizionale “corteo storico”, il sabato sera, alle 21. Un corteo in costumi d’epoca, preceduto dal “marchese” (signore del latifondo di Scoglitti) si reca alla spiaggia cosidetta “Ro Palummaru” dove, secondo la tradizione, venne ritrovata la statuetta che venne ribattezzata con il nome di “San Franciscuzzu”. Oggi è custodita nella chiesetta di San Francesco di Paola, nei pressi del porto, mentre la statua più grande e più recente, che viene condotta in processione, si trova nella chiesa di Maria SS. di Portosalvo. Pare che possa trattarsi di una statuetta che poteva trovare posto a prua, nei galeoni spagnoli. L’antica tradzione potrebbe quindi far riferimento al naufragio di un galeone nella zona. Ma si tratta solo di ipotesi, senza alcun corredo di certezza storica.
Con il corteo viene rivissuto, in maniera scenica e folkloristica, il momento del ritrovamento da parte dei pescatori che prendono la statua sulla spiaggia e la consegnano al marchese Ferreri (nobili di Comiso, discendenti dei vicerè spagnoli di Sicilia).
Nella frazione, il sabato sera, si svolge anche una “sagra del pesce”
 

0

0

0

0

0

Scoglitti
San francesco patrono scoglitti
Festeggiamenti patrono san franciscuzzu
Ragusa
Commenti
San Franciscuzzu di Scoglitti: il "santo" che viene dal mare
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
A Ragusa arriva il CensiScout per le Harvester
News Successiva
Festa di San Biagio a Comiso: fede, folklore e tradizione