Appuntamenti

Due comitati celebrano la devozione per San Giovanni

0

0

0

0

0

Due comitati celebrano la devozione per San Giovanni Due comitati celebrano la devozione per San Giovanni

Uno scambio di attenzioni sempre vivo. Una fratellanza stretta nel segno di una comune devozione. Anche quest’anno, in occasione dei solenni festeggiamenti del glorioso precursore San Giovanni Battista, protettore di Chiaramonte Gulfi, che

Uno scambio di attenzioni sempre vivo. Una fratellanza stretta nel segno di una comune devozione. Anche quest’anno, in occasione dei solenni festeggiamenti del glorioso precursore San Giovanni Battista, protettore di Chiaramonte Gulfi, che andranno avanti sino all’1 luglio, un significativo momento, svoltosi nella chiesa commendale del centro montano, è stato caratterizzato dal gemellaggio con i componenti del comitato e i portatori del fercolo di San Giovanni Battista a Ragusa. Infatti, ieri sera, a celebrare la funzione religiosa, dopo la recita del Rosario, la coroncina di lodi e le litanie cantate, è stato padre Riccardo Bocchieri, qualche anno fa in servizio sacerdotale alla Cattedrale di Ragusa e oggi vicario parrocchiale in chiesa Madre a Chiaramonte. Padre Bocchieri ha parlato della missione di Giovanni e della devozione, che unisce molte delle realtà territoriali dell’area iblea, nei confronti di un santo che non esitò un attimo a sacrificare se stesso nel nome di Cristo. Subito dopo, il significativo momento è stato caratterizzato dalla benedizione con la reliquia del santo protettore della città. “Come ogni anno – spiegano i componenti del comitato dei festeggiamenti di Chiaramonte Gulfi – questa iniziativa assume una valenza particolare, un vero e proprio gemellaggio tra due realtà cittadine contigue che nutrono una profonda devozione nei riguardi del Battista e che, ovviamente, sperano di coltivarla ulteriormente e di ampliarla ad altri fedeli”. Domani, mercoledì 18 giugno, un altro momento pregnante dopo la recita del Rosario, la santa messa e la benedizione con la reliquia del santo. In serata, infatti, si terrà una iniziativa comunitaria con i giovani e con le famiglie dell’associazione onlus Piccolo Principe. Interverrà lo psicologo Tonino Solarino. Altra iniziativa che merita rilievo quella che si terrà giovedì 19 giugno. Dopo la santa messa delle 19, infatti, a partire dalle 21,30 è in programma una conferenza sulla recente ricognizione delle sacre reliquie di San Giovanni conservate a Chiaramonte. La conferenza avrà per tema “Il culto delle reliquie ieri e oggi”. Sarà affrontato, altresì, l’argomento riguardante la realizzazione del nuovo reliquiario in argento cesellato, donato dalla Banca Agricola Popolare di Ragusa. Interverranno don Paolo La Terra, cancelliere della Diocesi di Ragusa, e il maestro argentiere Benedetto Gelardi di Palermo. Sull’indirizzo on line www.sangiovannibattista.com è possibile scaricare il programma dei solenni festeggiamenti. Un modo per rendere questo evento religioso sempre più al passo con i tempi. 

0

0

0

0

0

Notizie a chiaramonte gulfi
Comitati festa san giovanni
Festa san giovanni chiaramonte gulfi
Commenti
Due comitati celebrano la devozione per San Giovanni
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
“Una serata al castello” l'iniziativa degli alunni della Vann'Antò
News Successiva
Sabato prossimo un concerto a Marina di Ragusa