Blog: la Penna di...

Francesco Sanna: "Vincerò il Cancro e andrò in Sud America!"

0

0

0

0

0

Francesco Sanna: "Vincerò il Cancro e andrò in Sud America!" Francesco Sanna: "Vincerò il Cancro e andrò in Sud America!"

Nasce ad Alghero, ma vive a Milano, il nostro amico Francesco è un vigilante in cura all'istituto nazionale dei tumori di Milano che sta lottando contro un male incurabile, ma dentro il nostro "leone" sa che ce la farà e sconfiggerà "colui" che lo fa sentire inerme in alcuni giorni della sua vita. In questa intervista Francesco ci racconta di se, del suo rapporto con la chemio, con la malattia, ma soprattutto con i sogni, la speranza di una guarigione e la voglia di partire lontano dalla sua Italia.
"Mi piacerebbe andare in Thailandia in settembre. Viaggio più hotel più vitto più divertimento vario 2000 euro per 20 giorni. Chi mi fa questo regalo? Colletta!!!" Questo è il suo appello agli amici di Fb, ma che desideriamo estendere a coloro che seguono questo amico che chiede solo di "Vivere la vita"!
"Quando sei nato non puoi più nasconderti"...la tua considerazione al titolo di questo film? 
"Non ho visto il film, se devo essere sincero, ma dando un 'occhiata su Wikipedia ho trovato molto interessante la trama.
Una trama di un film probabilmente di svariati anni fa che risale al 2005, ma come tutti i film vi sono storie inventate e no, questa potrei includerla in una storia vera con un finale particolare. La maggior parte dei Rumeni ha le mani lunghe L'ho sempre saputo, a prescindere che l'occasione fa l'uomo ladro, loro lo sono spesso e volentieri. Rubano e dicono bugie per sopravvivere, poi che lui alla fine fosse il protettore di lei e non di sua sorella non mi ha colpito, anzi. Bella trama. Titolo del film un po lungo, potevano abbreviarlo con "Non puoi nascondere le tue origini."

Perchè la vita debba essere "speciale" quale elemento aggiungeresti?

"Il fatto che sei nato ti rende già una persona speciale..."

Malattia, una parola che...

"Malattia, una parola spesso dura, ma in realtà abbastanza importante. Senza di essa cioè la "malattia" varie cure non sarebbero mai state scoperte, che poi ci siano malattia brutte come il TUMORE beh questo non è una gran bella cosa, ma sono fiducioso, e credo che da qualche parte del mondo vi siano già degli antidoti contro questo male, ma ovviamente non in commercio in quanto hanno un costo elevato etc.."

Parlami della chemio, pensieri, ribellioni, la tua giornata con "lei".


"La Chemio, potrei definirla nemica o amica, dipende da persona a persona soggetto e soggetto. Che la Chemio sia dura questo si sapeva, ma essa incide, a mio punto di vista, sul tuo morale. Io sono sempre stato un tipo okay, un ragazzo allegro, positivo, senza depressioni, anzi un tipo brillante sempre pieno di sorprese e di emozioni per amici, parenti, conoscenti e persone conosciute dall'oggi al domani, cioè gente di passaggio...Con lei trascorro tantissime ore pari a giorni e ancora ne dovrò passare, ho imparato ad apprezzarla anche se ogni tanto mi crea dei bassi al livello fisico, non mentale. Quello che so che senza di lei ...non sarei andato molto avanti."

Cosa vorresti dalla vita?

"Oggi come oggi ti direi che dalla vita avrei un desiderio, cioè guarire dal cancro..."

Il tuo progetto più grande

"Quando stavo bene, il mio desiderio era, avere una casa tutta per me in una città come Milano, un lavoro e una ragazza, insomma una vita tranquilla e regolare. Oggi dico, non si può avere una vita rosa e fiori, e per questo Dio mi ha dato un compito da superare, sconfiggere il cancro, certo perchè la mia vita prima del cancro, era tutta rosa e fiori? Assolutamente no! I soldi, i mattoni, la famiglia non sono niente se li confrontiamo alla vita." Anche se in certi Stati, la vita di un uomo vale meno di una bestia...per me la vita ha un prezzo senza prezzo."

Il tuo sogno nel cassetto

"Guarire e dopo di che se avrò fortuna sarà cambiare paese, cioè andarmene dall'italia cercare di trovare in un altro stato, magari sud americano, il vivere bene e lo stare bene.Magari aprire un piccolo hotel con ristorante sul mare..."

Che cos'è l'Amore Francesco?

"L'amore è tutto o niente, dipende sempre da noi...Per me l'amore è tutto o niente."

Non è vero che l'amore è tutto o niente Francesco, o meglio Frank come ti chiamano gli amici, l'amore è tutto ciò che si aspetta dalla vita, tu stesso l'hai dimostrato, ami la vita nonostante ti offra una malattia che siamo certi non avrà l'ultima parola!!


Concita Occhipinti

 

0

0

0

0

0

Francesco sanna
Vigilante francesco sanna milano
Milano
Articolo diRedazione

Quotidiano di Ragusa

Commenti
Francesco Sanna: "Vincerò il Cancro e andrò in Sud America!"
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Quando il potere dà alla testa!
News Successiva
Lettera aperta di Carmelo Comisi “La Vittoria che vorrei”