Cronaca

Arrestato scafista egiziano (Video)

0

0

0

0

0

Arrestato scafista egiziano (Video) Arrestato scafista egiziano (Video)

La Squadra Mobile della Polizia di Stato di Ragusa in collaborazione con la Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza e della Compagnia dei Carabinieri di Ragusa, ha eseguito il fermo di Ali Fouda Mouhamed Hassan, egiziano, in quanto responsabile del delitto previsto dagli artt. 416 C.P. e 12 D.Lgs.vo 25.7.1998 nr. 286, ovvero si associava con altri soggetti presenti in Libia al fine trarne ingiusto ed ingente profitto compiendo atti diretti a procurare l'ingresso clandestino nel territorio dello Stato di cittadini extracomunitari di varie nazionalità. L’arrestato ha condotto dalle coste libiche a quelle italiane una fatiscente imbarcazione carica di 327 migranti provenienti prevalentemente dall’Eritrea. Tra i migranti come di consueto vi erano centinaia di minori non accompagnati, molti dei quali neonati. Lo scafista è stato subito individuato durante le procedure di identificazioni poiché era l’unico egiziano presente tra i migranti, tutti di nazionalità eritrea. Isolato già nelle prime fasi dello sbarco e condotto negli uffici di Polizia presso il centro, lo scafista ammetteva le sue responsabilità ma nel contempo tentava di sviare le indagini. Sin da subito l’odierno fermato dichiarava agli Ufficiali ed Agenti di Polizia Giudiziaria di aver condotto l’imbarcazione ma di essere uno dei tanti migranti a bordo e di essere stato costretto a farlo sotto la minaccia delle armi, in quanto se non avesse obbedito al suo rientro gli avrebbero sparato. Messo alle strette durante l’interrogatorio con abilità e profonda conoscenza del fenomeno migratorio, lo scafista si contraddiceva più volte e per questo motivo la sua attendibilità svaniva sin da subito. Gli stessi migranti lo smentivano fornendo precise indicazioni sul ruolo assunto dallo scafista in modo dettagliato smentendo ogni tentativo del criminale di addossare la colpa a tutti coloro che conducevano l’imbarcazione. La perquisizione fatta nei primi istanti dello sbarco permetteva inoltre di acquisire importanti elementi probatori, difatti l’egiziano era in possesso di 1.000 dollari USA ed un telefono cellulare con diversi sms, dai quali è stato possibile appurare che dalla Libia venivano richieste informazioni sul viaggio e sul loro arrivo. I messaggi non erano di interesse per motivi familiari, tanto che in uno di quelli tradotti si evinceva chiaramente che la provenienza era da parte dei restanti componenti dell’organizzazione transnazionale. Anche in questo caso ci sono volute 10 ore per riuscire a trovare dei migranti disposti a collaborare ma alla fine gli sforzi sono stati ripagati dal risultato, difatti diversi cittadini eritrei si sono determinati a testimoniare permettendo così di raccogliere importanti elementi di prova a carico dello scafista che la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ragusa sta già valutando.  

0

0

0

0

0

Ragusa
Pozzallo
Sbarco migranti
Arrestato scafista egiziano
Loading the player...
Commenti
Arrestato scafista egiziano (Video)
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Arrestato ladro di biciclette a Marina di Ragusa
News Successiva
Marina di Ragusa, primo bracciale elettronico a un arresto domiciliare