Appuntamenti

A Vittoria arriva “Scenica”, il festival di primavera

0

0

0

0

0

A Vittoria arriva “Scenica”, il festival di primavera A Vittoria arriva “Scenica”, il festival di primavera

Dal 2 al 4 maggio, a Vittoria, torna “Scenica”, il festival di primavera. Un’avventura artistico e culturale che parte nel 2009, su iniziativa dell’associazione “Santa Briganti”. Il festival vuole portare in

Dal 2 al 4 maggio, a Vittoria, torna “Scenica”, il festival di primavera. Un’avventura artistico e culturale che parte nel 2009, su iniziativa dell’associazione “Santa Briganti”. Il festival vuole portare in città “ una ventata di freschezza e novità con spettacoli che avessero la capacità di sorprendere e coinvolgere un pubblico trasversale e poco abituato alle contaminazioni stilistiche e linguistiche. Il simbolo della manifestazione, una motoape, da allora di chilometri ne ha percorsi lanciandosi in imprese sempre più esaltanti”. Dal 2 al 4 Maggio i luoghi più suggestivi della città di Vittoria saranno illuminati dalla lucciola-motoape dell'edizione 2014: spettacoli ed eventi per farci riflettere o sognare, rilassare o inquietare, ridere e poi piangere mettendo in scena la diversità, la follia, la banalità universale, la lotta per la sopravvivenza (perchè questa è l'arte) oppure semplicemente per trasportarci, per qualche ora, in un luogo altro, magico e unico. Apre il Festival, Venerdì 2 Maggio, al Chiostro delle Grazie h 21:00, "Manoviva" lo spettacolo di Girovago e Rondella, storica compagnia di teatro di figura che ci presenta un insolito burattino... (a cinque dita!!!) accompagnato da musica dal vivo. Immersi in un'atmosfera da sogno lui e lei ci sbalordiranno per la loro abilità: lui ora giocoliere, ora one man band, ora mangiafuoco, lei tra funambolismo e giochi di fantasia, un mondo in miniatura dove tutto diventa possibile. Un appuntamento coinvolgente adatto a tutte le età. Alle 22:30 ci si sposta al Cortile di Palazzo Iacono: è la volta degli Underdog. Underdog è un progetto musicale che prende spunto dalla biografia di Charles Mingus "Beneath the Underdog". L'obiettivo è una miscela ritmica di sonorità jazzistiche e vari stili che trovano ispirazione (tra gli altri) in Kurt Weill, Nick Cave, Tom Waits e nella elaborazione musicale di gruppi come Einstuerzende Neubauten, Brainiac e Primus. La musica degli Underdog è un gioco di contrasto tra una voce maschile schizofrenica e nasale e un cantato femminile angelico e bellissimo. Sei elementi che in continuo moto d'equilibrio sorprenderanno le nostre orecchie. Si prosegue Sabato 3 Maggio ancora con un doppio appuntamento.Alle 20:00 presso il Cortile di Palazzo Iacono: "Hansel e Gretel a due voci" della Compagnia Filatoio292. Senza immagini di riferimento, senza attori che interpretano personaggi ma solo con il suono, prende forma la fiaba, per ognuno unica ed irripetibile. La performance è un concerto di voci, canti, rumori e parole per una delle più straordinarie fiabe riportate dai Grimm: Hänsel e Gretel…affamati, abbandonati, soli ed insieme, liberi e prigionieri, vittime e carnefici. Al Teatro Comunale, alle 21:00, tocca invece alla compagnia My!Laika con lo spettacolo punta di diamante del Festival: "Popcorn Machine (a domestic apocalypse)". “La morale non ha niente a che vedere con il circo” dice Trystan Remy.My!Laika unisce quattro artisti internazionali che condividono un umorismo assurdo e dadaista, in un universo scenografico post-apocalittico. Vincitori nel 2010 di «Jeunes Talents Cirque Europe», abbandonano il campo della ricerca del puro circo e si avventurano in direzione della performance e della musica, componendo un collage turbolento che non ha più legami con l'immagine abituale del clichè “circo”. Con le loro tecniche (acrobazia, mano-a-mano, trapezio, giocoleria, bicicletta e apnea) al servizio di situazioni teatrali improbabili, tentano di provocare un caos di sentimenti sia per pubblico sia per loro stessi: il loro credo è far ridere quando si vorrebbe piangere. E viceversa. Uno spettacolo imperdibile, dalla poetica conturbante. Chiude la rassegna, Domenica 4 Maggio lo spettacolo teatrale "Requiem for Pinocchio" (Palazzo Iacono h 21:00) della Compagnia Le vie del Fool. Dalle note di regia: "L’obiettivo è stato sin dall’inizio quello di mettere sul palcoscenico le due vite di Pinocchio, quella da burattino e quella da essere umano. Il secondo obiettivo: teatralizzare il racconto, renderlo vivo, organizzandolo in una sequenza di quadri che si succedono a ritmo incalzante. Il terzo obiettivo, quello di non utilizzare effetti speciali o grandi impianti scenografci. Per questo abbiamo optato per l’essenziale: un tavolo, un microfono e un’asta e la caratterizzazione dei personaggi di Collodi attraverso un lavoro attoriale sul corpo e sulla voce." 

0

0

0

0

0

Ragusa
Vittoria
Scenica festival primavera
Scenica Vittoria
Commenti
A Vittoria arriva “Scenica”, il festival di primavera
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Il tenore Ranzani duetta a Basilea con Toto Cutugno
News Successiva
Al via le celebrazioni per San Giuseppe Artigiano