Blog: la Penna di...

"La Comicità è donna e ha un nome: Giulia Ricciardi!"

0

0

0

0

0

"La Comicità è donna e ha un nome: Giulia Ricciardi!" "La Comicità è donna e ha un nome: Giulia Ricciardi!"

Ma chi è Giulia? E' un'attrice di teatro, cinema, cabaret, tv, ma è anche un'autrice, insomma una donna/artista a 360°! In questi anni conosciuta grazie alle trasmissioni televisive Zelig, Carabinieri, ma anche al buon cinema in "Questa notte è ancora nostra", con Paolo Genovese e Luca Miniero...Ma più di ogni altro per la fondazione dell’Associazione Culturale “BAMBINE CATTIVE” mediante la quale ha ottenuto la prestigiosa sponsorizzazione dell’ I.M.A.I.E. per la realizzazione della puntata pilota della Sit Com “Guest 3+1”, format televisivo, radiofonico e teatrale a sua firma. Ma chi sono dunque le Bambine Cattive? Un’esperta di bon ton, che rivelerà la sua psicopatologia sessuale attraverso la voce del proprio cane di pezza; una madre cinica e disperata invidiosa della figlia, che farà di tutto per liberarsene; un'aspirante escort, che darà lezioni di come fare a risalire la scala sociale; una moglie modello, che ci racconterà le proprie esperienze di “donna tappetino” usa e getta; una tata di stampo romagnolo, tutt’altro che buona e comprensiva, che ci racconterà le sue esperienze di educatrice. Una kermesse "personale", condotta al femminile da raccontare, insomma quasi un apologo da seguìre e magari trarne risate a denti stretti! E adesso per i lettori del nostro quotidiano andiamo a conoscere "da vicino" Giulia, certi di rivedere presto le bambine cattive!!

Quando ti sei accostata per la prima volta al mondo "artistico"?

"Ho cominciato tardi: a 23 anni! Ma l'idea c'era già da tempo!"
E oggi, cosa ti spinge a continuare questo percorso?
"La passione"
Chi ringrazieresti per il successo ottenuto?
Purtroppo esclusivamente la mia tenacia! Come dico sempre: se vinco l'oscar non ho il discorso di ringraziamento!
Parlami del tuo ultimo "progetto"
"Il mio ultimo progetto è in realtà una cosa già fatta che voglio assolutamente riprendere. Si tratta della trasmissione tv "bambine cattive", purtroppo boicottata fin dall'inizio! Ma non demordo!!! Anzi rlancio!"
Per realizzare il tuo sogno, con quale regista o autore vorresti lavorare?
"Muccino andrebbe benissimo!"
Definisciti in tre parole.
"Testarda, onesta, sognatrice!"

Concita Occhipinti

 

0

0

0

0

0

Giulia ricciardi
Concita occhipinti
Intervista giulia ricciardi
Articolo diRedazione

Quotidiano di Ragusa

Commenti
"La Comicità è donna e ha un nome: Giulia Ricciardi!"
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Quando il profitto confligge col rispetto delle persone…
News Successiva
La provincia “babba” cambia volto