Blog: la Penna di...

"Edo Natoli: "Niente è irrealizzabile...dopo Secchi"!

0

0

0

0

0

"Edo Natoli: "Niente è irrealizzabile...dopo Secchi"! "Edo Natoli: "Niente è irrealizzabile...dopo Secchi"!

L'attore di Raccontami, Scusa ma ti chiamo amore, Il giovane favoloso e tanti altri innumerevoli successi che non hanno risparmiato consensi, si "apre" in un'intervista dopo il Premio alla Creatività ricevuto durante la Mostra del Cinema di Venezia, dove Edo Natoli "utilizza una tecnica particolare come la Stop Motion ottenendo suggestioni raffinate e poesia espressiva davvero rare. Nel breve racconto che mette a frutto mesi di ricerca e sperimentazione, c'è inoltre una metafora della vita che rimanda alla favola classica e che va di pari passo con un linguaggio invece esattamente moderno. E di tutto ciò Pierfrancesco Favino offre perfetta sintesi con la sua narrazione appassionata e ironica". Unico cortometraggio presentato alle Giornate degli autori della 70° Mostra, vince il premio SIAE. La storia di Gianenzo e dei suoi acerrimi nemici Luigifausta e Pancraziomaria. L'esame di quinta elementare è alle porte. Chi si aggiudicherà lo scettro di Secchione di classe?

Quando ti sei accostato per la prima volta al mondo "artistico"?
Avevo 18 anni, era l’anno dopo la maturità. Non mi ero mosso in tempo per tentare di entrare al centro sperimentale così mi ero iscritto all’università, Mi iscrissi all’ennesimo corso di recitazione e nel frattempo cercai in tutti i modi di essere preso come volontario tuttofare in una produzione cinematografica. Trovai un lavoro da autista/porta caffè in un film con Claudia Gerini e Pierfrancesco Favino. E mi affidarono Pierfrancesco. Nei due mesi di andate e ritorni tra casa sua e il set ci raccontammo un po’ chi eravamo e fu lui il primo a indirizzarmi, a darmi consigli e a presentarmi la nostra agente. Da quel momento sono passati 12 anni. Ci è capitato anche di lavorare insieme come colleghi e che io fossi assistente alla regia in un film di Gabriele Muccino in cui lui recitava. Se a 18 anni, in quella macchina, qualcuno mi avesse detto che 12 anni dopo Pierfrancesco Favino sarebbe stato la voce narrante del mio corto di animazione, presentato alle Giornate degli Autori della 70. Mostra del Cinema di Venezia, e vincitore del Premio SIAE alla Creatività, so per certo che non ci avrei creduto.
E oggi, cosa ti spinge a continuare questo percorso?
La grande passione per il mestiere che ho scelto, trovare persone simili a me che hanno voglia di investire il 100% delle proprie energie su un lavoro artistico.
Chi ringrazieresti per il successo ottenuto?
"Le persone che credono in me, la mia famiglia, gli amici che hanno lavorato con me, la mia agente Graziella Bonacchi, i registi che si sono fidati di me, uno su tutti Mario Martone. Giorgio Gosetti che ha permesso a “Secchi” di debuttare alle Giornate degli Autori del Festival di Venezia, a Stefania Ulivi che ha trattato il mio cortometraggio come tratterebbe un Film dedicandogli pagine intere del Corriere della Sera."
Un aneddoto che mentalmente non ti lascia…
"Andai ad un incontro per fare un piccolo ruolo in Noi Credevamo, unica raccomandazione: cercare di parlare con accento nordico. Mi ritrovai mesi dopo a fare uno dei protagonisti con forte accento Cilentano!"
Parlami del tuo ultimo "progetto"
"Carlo Leopardi nel film di Mario Martone “Il giovane Favoloso” al fianco di Elio Germano (Giacomo) ed Isabella Ragonese (Paolina). In questi giorni sto montando il backstage del film che Martone mi ha affidato."
Per realizzare il tuo sogno, con quale regista o autore vorresti lavorare?
"Mi piacerebbe lavorare con Matteo Garrone e con Paolo Sorrentino, poterli osservare da vicino!"
Definisciti in tre parole
"Sole cuore amore! Non sono in grado..."
E con questa ultima battuta "Edo" ci lascia, preso com'è dagli impegni futuri, ma siamo certi che tornerà a "raccontarci" di se...magari lo ritroveremo a "realizzare" un lungometraggio, con attori e personaggi…che cercherà di far convivere...un sogno che non ha nulla di "irrealizzabile"!


Concita Occhipinti


Link video:http://video.corriere.it/venezia-premia-secchi/9e0dc81c-1629-11e3-a860-3c3f9d080ef6

0

0

0

0

0

Edo natoli
Concita occhipinti
Commenti
"Edo Natoli: "Niente è irrealizzabile...dopo Secchi"!
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Palma della Pace-Giorgio La Pira
News Successiva
L'uscita dall'euro è un'ipotesi assurda o per alcuni una certezza?