Blog: la Penna di...

Le baby prostitute dei Parioli e le leggi

0

0

0

0

0

Le baby prostitute dei Parioli e le leggi Le baby prostitute dei Parioli e le leggi

Continuo a sperare che nel nostro paese le cose possano al più presto cambiare in meglio ma sono sempre più assalito dal timore che tale speranza sia utopia.La vicenda delle minorenni che si prostituivano al quartiere Parioli di Roma per la quale sono indagate più di 50 persone della maggior parte delle quali non si conosce ancora l’identità , la Procura di Roma ha annunciato di accettare il patteggiamento degli indagati che molto probabilmente non conosceranno un solo giorno di carcere se accetteranno di pagare 40 mila euro per il reato commesso.La prima cosa che emerge e che provoca profonda indignazione è che reati quali la prostituzione minorile vengano trattati con leggi inadeguate ai nostri tempi. La prostituzione di giovani adolescenti è figlia di questa società detta moderna che vuole il meglio sempre e subito.Il poco giudizio presente in quindicenni e sedicenni, talvolta l’inadeguatezza di rapporti coi genitori, accresce la smania di condurre un tenore di vita al di sopra delle possibilità familiari ed ecco che la frittata è fatta.Ma al di là delle responsabilità attribuibili a giovani immaturi o ad inadempienze genitoriali, si può commettere un reato con minori la cui esistenza viene devastata per sempre ed essere condannati semplicemente a pene pecuniarie?Sembrerebbe di si ! Il Procuratore aggiunto ed il suo sostituto della Procura di Roma, entrambe donne, hanno anticipato che gli indagati potranno cavarsela sborsando 40 mila euro che sarebbe il corrispettivo della spesa sostenuta dallo Stato ove fossero condannati alla detenzione in carcere.In pratica, le leggi in materia di prostituzione minorile guardano semplicemente all’aspetto economico della vicenda, ignorando completamente ciò che sarà di queste giovani donne.Mi sarei aspettato che le donne della Procura che si stanno occupando del caso, per quella sensibilità universalmente riconosciuta al genere femminile, avessero emesso una richiesta di condanna esemplare, perché la vita di queste ragazze, ancorchè fuori di testa, saranno bruciate per sempre.E poi, perché alcuni nomi degli indagati non vengono resi noti? Gli inquirenti li conoscono ed anche la Procura! Devo pensare che alcuni insospettabili, i cosiddetti frequentatori dei salotti bene della Capitale siano riusciti mediante l’intervento di loro degni compari a far rimanere sconosciute le proprie identità?Penso proprio questo! Nel nostro paese chi può economicamente, chi ha le amicizie autorevoli, può far di tutto, tanto in un modo o nell’altro riuscirà sempre a rimanere a galla a prescindere dai misfatti compiuti. 

0

0

0

0

0

Titta ballarò
Ballarò
Giombattista
Prostitute
Commenti
Le baby prostitute dei Parioli e le leggi
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Massimo Bagnato: "La cosa più bella...un film su Claudio Villa!"
News Successiva
La recrudescenza malavitosa ed una legislazione da rivisitare