Attualità

Tanta solidarietà e aiuto ai Testimoni di Geova

0

0

0

0

0

Tanta solidarietà e aiuto ai Testimoni di Geova Tanta solidarietà e aiuto ai Testimoni di Geova

 Modica – Uomini e donne di ogni età e religione, tutti insieme a lavorare per il ripristino della Sala del regno dei Testimoni di Geova di contrada Piano Ceci a Modica, incendiata con quattro fuochi diversi nella notte di venerdì scorso da ignoti. E’ lo scenario a cui si assiste facendo visita alla struttura. Uno scenario che ormai si ripete da giorni. Un insieme di persone che si sono dati il turno sin da subito e che si adoperano ad un lavoro certosino per il recupero della struttura. “Una struttura – racconta il vice presidente dell’associazione Testimoni di Geova di Modica, Giuseppe Firera - realizzata con il contributo dell’associazione nel 1993 e che con gli anni è divenuta punto di riferimento importante per la provincia di Ragusa e non solo. Una sede storica per la congregazione della Contea che vanta oltre duecento associati facenti parte di due gruppi uno di “Modica sud” e l’altro di “Modica Alta”. Tutti al lavoro, senza sosta, decisi a continuare fino a quando non avranno ripristinato i luoghi: “abbiamo fatto un bilancio dei danni che ad oggi ammonta a circa 15 mila euro – racconta uno dei responsabili della congregazione nonché addetto ai rapporti con la stampa, Gaspare Cudia - dopo la prima fase dedicata alla pulizia dell’edificio messa in atto grazie alla solidarietà di tante persone (anche parenti di associati che non praticano la stessa religione) che hanno concesso il loro aiuto fisico ed a due imprese di pulizia, una di Modica ed una di Noto, siamo passati alla fase di ricostruzione. Un’azienda di Ragusa, con grande solidarietà, si occuperà dell’impianto elettrico così come due aziende una modicana e l’altra di Pachino domani cominceranno l’imbiancatura delle varie stanze annerite dal fumo. Ciascun componente della congregazione ha dato il contributo come falegname, muratore e finanche la casalinga. Tante le donne di ogni età che hanno contribuito non solo nella pulizia dei locali ma che giornalmente preparano i pasti da destinare a quanti lavorano all’interno della sede. La cosa che ci rende felici è l’aver ricevuto tante chiamate di solidarietà e di aiuto da ogni parte della Sicilia e d’Italia con tanta voglia di partecipare al recupero della struttura anche con un supporto economico. Anche una donna rumena di Rosolini ci ha consegnato un contributo: l'abbiamo ritenuto importante perchè è in Sicilia in cerca di lavoro”. Ed i tempi di ultimazione dei lavori? “Speriamo di riuscire a terminare i lavori prima del 14 aprile data per noi fondamentale poiché abbiamo un incontro importante che riunirà tutta la congregazione – spiega ancora Cudia - nell’attesa continuiamo a tenere i nostri incontri in una sala che abbiamo allestito nei locali bassi della struttura. Ringraziamo tutti i vicini di casa ed un’azienda sita poco distante dal luogo di culto per la solidarietà dimostrataci in questi giorni e non solo.”

(Foto di Felicia Rinzo)

0

0

0

0

0

Modica
Testimoni di geova incendio casa culto testimoni geova
Modica
Gaspare cudia
Giuseppe firera
Incendio sala
Piano ceci
Contrada piano ceci modica
Articolo diFelicia Rinzo

Giornalista

Commenti
Tanta solidarietà e aiuto ai Testimoni di Geova
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Comune e Pro Loco insieme per sostenere l'imprenditoria modicana
News Successiva
Sit-in per difendere un'azienda agricola venduta all'asta