Blog: la Penna di...

Le due facce di Emiliano De Martino ...ma per "fiction"!

0

0

0

0

0

Le due facce di Emiliano De Martino ...ma per "fiction"! Le due facce di Emiliano De Martino ...ma per "fiction"!

"A tu per tu con Emiliano De Martino"
Ha letto Medicus, un tomo sulla medicina e i suoi albori, ama Fiorello e prende il caffè con Antonello Fassari, in due parole Emiliano De Martino, il "cattivo" di: Un posto al sole, la soap partenopea seguita dal pubblico del piccolo schermo, ma anche “Carabinieri 7”, “I Cesaroni”, “Le tre rose di Eva”. Al Cinema, tra le sue partecipazioni più note, quelle in “Manuale d’amore 2” e “Tatanka scatenato”. Emiliano ci conduce nel suo mondo più intimo svelandoci cosa pensa e come vede il suo futuro!
"Quali sono, secondo te, le tre regole per rimanere un artista a tutto tondo? Bhe io piu' che regole le definirei modo di essere, di pensare e di fare..trovo che ci sia una abnorme differenza ( cosa che oggi sembra molto rara) tra artista di successo e persona nota...io parlo per me e la prima delle tre penso sia la capacita' e la voglia di scegliere un progetto in base al valore artistico dello stesso e il nostro coinvolgimento artistico e non per fini effimeri. Questo lavoro e pieno di tappe che non finiranno mai, pieno di ostacoli che devi imparare a saltare e pieno di gente pronta a deviarti dal tuo obiettivo...ecco...fidati del tuo istinto e anche se sbaglierai sarai sereno con te stesso perchè lo hai scelto tu.
punto tre una persona uomo o donna che sia non fa l'attore...non fa l'artista....lo è....!
" A quale film o fiction sei legato e perchè?Non non vorrei offendere nessuno dei compagni di lavoro che mi hanno accompagnato in questi ultimi anni...ma dovendone scegliere solo due...per la TV scelgo senz'altro "Un posto al sole" che mi ha dato la notorietà vera e mi ha permesso e mi permette tutt'ora di mettermi alla prova con una squadra talmente collaudata che il solo fatto di riuscire e spero anche bene, ad attenersi a quei ritmi lavorativi e' già un traguardo.Per il cinema senza ombra di dubbio il film con Ettore Scoladove interpreto Ruggero Maccari "Che strano chiamarsi Federico", esperienza di vita piu' che un film, lavorare con Scola, con un ruolo da protagonista e di interpretare un personaggio relamente esistito e che ha fatto la storia del nostro cinema non ha prezzo!
Se dovessi ringraziare qualcuno a chi rivolgeresti il tuo grazie per ciò che sei oggi?Ma guarda... la mia carriera fino ad oggi è stata talmente intensa di cose belle e meno belle che ringrazierei tutti e nessuno...perchè mi reputo il vero artefice del mio presente, ma indubbiamente dei ringraziamenti vanno fatti a chi mi ha fatto iniziare ad amare il teatro ossia la compagnia "Mascheranova" di Pontecagnano provincia di Salerno ( terra natia) nella persona di Chiara Garofalo.poi negli step successivi tante persone che oggi sono diventate persone amiche...ad esempio Rosario Fiorello che mi ha portato con lui in pasto al grande pubblico in grandi teatri regalandomi la gioia di condividere il palco con lui e il set....anzi colgo l'occasione per salutarlo e di rimettersi presto!
Quali progetti artistici ti attendono? Esco ora dalla messa in onda su Raiuno con il magnifico lavoro di "Don Diana con Alessandro Preziosi e per la magnifica regia del grande regista e amico Antonio Frazzi, ho appena concluso le riprese di quattro puntate sempre per raiuno con Gigi Proietti di "Un cuore matto" per la regia di Luca Manfredi, ora sto valutando un po' di proposte, sto lavorando ad alcuni progetti miei anche teatrali e attendo la certezza per comunicarvi il tutto...e poi aspetto il via per rimettermi nei panni dell'odioso Alfonso Vitale in “Un posto al sole”.
Come vedi il futuro cinematografico? Sicuramente pieno di progetti molto diversi tra loro, non voglio diventare un caratterista, ma un attore a tutto tondo, mi piace sperimentare e poter crescere magari sbagliando anche ma con la sincerita' e la spontaneità che un ragazzo del sud partito con solo il sogno perchè non avevo neanche i soldi per il cassetto....puo' ancore nascondere dentro di se e credere che le cose se le vuoi...costano fatica ma si possono ottenere.
Grazie per l'interesse alla mia persona e al mio lavoro un bacio a te e a tutti i lettori!
..."Siamo noi che ringraziamo te Emiliano, resta come sei, umile e amabile!"

Concita Occhipinti
 

0

0

0

0

0

Emiliano de martino
Un posto al sole
Concita occhipinti
Commenti
Le due facce di Emiliano De Martino ...ma per "fiction"!
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Non si può essere top manager se non si è uomini equilibrati!
News Successiva
L'abolizione delle Province e l'istituzione dei Liberi Consorzi comunali