Blog: la Penna di...

Alcuni italiani sapranno mai essere maturi ed obiettivi?

0

0

0

0

0

Alcuni italiani sapranno mai essere maturi ed obiettivi? Alcuni italiani sapranno mai essere maturi ed obiettivi?

La Cassazione ha respinto la richiesta di Berlusconi di annullare la sentenza della Corte d’Appello che lo condannava, tra l’altro, all’interdizione dai pubblici uffici per due anni. Anche l’Europa nei giorni scorsi aveva, senza mezzi termini, dichiarato che il leader di Forza Italia non potrà candidarsi alle Europee in quanto condannato con sentenza definitiva. Da più fronti quindi viene data risposta all’arroganza d’un uomo che in vent’anni di leadership politica ha vinto più volte sulle leggi dello Stato, eppure, continua ad atteggiarsi a vittima della Magistratura politicizzata e d’un sistema che non potendolo far fuori per via politica ha provveduto a defenestrarlo con sentenze montate ad hoc.Tuttavia,tenendo conto degli egoismi che accompagnano l’essere umano, mi sforzo di comprendere l’arrampicata sugli specchi d’un esperto in ippica, non tollero invece chi ,come la signora Gelmini o la signora Santanchè, o don Mazzi, grida allo scandalo per non consentire al loro leader o al proprio fraterno amico la candidatura alle Europee, quasi si trattasse d’una violazione delle leggi dello Stato o come se non fosse stata abbondantemente acclarata la responsabilità di questo signore nella commissione di vari reati.Certo, sia la Gelmini che l’altra signora debbono molto al loro capo di partito in quanto alla prima è stato concesso di assestare l’ennesimo colpo mortale alla scuola e all’altra è permesso di fare la dirigente in una delle tante aziende berlusconiane; ma queste persone non dovrebbero avere un minimo di onestà intellettuale e porsi il problema se davvero si stia condannando un innocente piuttosto che uno che ha sempre cercato di diventare ancora più ricco di quanto già era? La verità è che oggi conviene fare gli ipocriti ed i ruffiani di corte se si ha l’ambizione di abitare certi posti oppure ottenere grandi privilegi e questo fa rinunciare ad una certa obiettività e serenità di giudizio; d’altra parte, fino a quando nel nostro paese non la spunterà la meritocrazia sulle diverse forme di nepotismo e ruffianismo, potremo non condividere ma rimangono efficaci a vantaggio di certi lecchini queste modalità di svendita dei propri cervelli.

 

0

0

0

0

0

Giombattista ballarò
Titta ballarò
Articolo di

Commenti
Alcuni italiani sapranno mai essere maturi ed obiettivi?
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Il ponte Guerrieri di Modica verrà chiamato il ponte dei Sospiri?
News Successiva
Noi, schiavi in libertà!