Blog: la Penna di...

Siamo governati da una forma di autoritarismo o da una falsa democrazia?

0

0

0

0

0

Siamo governati da una forma di autoritarismo o da una falsa democrazia? Siamo governati da una forma di autoritarismo o da una falsa democrazia?

La dittatura della repressione o autoritarismo è una delle forme dittatoriali la cui caratteristica è quella del mantenimento e consolidamento del potere, lasciando tuttavia una certa autonomia e libertà al popolo.
Anche tutti i politici che rappresentano la democrazia nel nostro paese, pur non potendosi definire dittatori ,mirano al mantenimento ed al rafforzamento del proprio potere, sostenendo falsamente di rappresentare le istanze e gli interessi del popolo.
Praticamente nessuna differenza tra dittatura e democrazia degenerata, con l’aggravante per la democrazia che dice di fare una cosa e in realtà fa l’opposto, prendendo in giro il popolo.
Certo, i dittatori non consentono la libertà d’espressione, i governi democratici invece si; peccato però che questa libertà valga zero poiché ciò che esprime il cittadino non viene preso in nessuna considerazione. Nei fatti quindi, nessuna differenza esiste tra chi la vieta e chi la consente ma non la considera.
Un altro vizio non di poco conto dei dittatori è quello del personale arricchimento, mentre la popolazione tribola per la sopravvivenza; anche i politici italiani, pur avendo redditi e privilegi che i cittadini possono solo sognare, continuano a rubare per arricchirsi velocemente, piuttosto che pensare alle soluzioni dei tanti problemi dai quali sono afflitti i cittadini. E mentre il dittatore, egoista ed assetato di ricchezza oltre che di potere, è solo uno, nella nostra democrazia ci sono oltre mille che si arricchiscono sulla pelle degli italiani, senza contare i tanti compari e ruffiani di corte che anch’essi vivono da sanguisughe.
I dittatori non consentono il parassitismo dei cittadini; tutti devono lavorare se vogliono mangiare; nella nostra democrazia la situazione è peggiore, chi ha la fortuna di lavorare, oltre il 50% lo versa allo Stato per mantenere chi abbiamo mandato a rappresentarci, con il rimanente prova a camparci, illuso dalle quotidiane promesse che il governo sta lavorando per loro. Chi non ha la fortuna di trovare un lavoro, o campa con la pensione dei genitori o si suicida.
Se il dittatore riuscisse a far lavorare tutti, più che un tiranno sarebbe un santo.
Il dittatore non consente diversa opinione rispetto alla sua; e i nostri politici la permettono ?
Per complicarsi la vita nella democrazia in cui viviamo, basta esternare il proprio disappunto verso l’operato del proprio Sindaco , d’un Consigliere regionale o d’un parlamentare; verrai sempre visto come colui che ha tentato di denigrare il lavoro onesto e disinteressato di quel politico e pertanto in un modo o nell’altro dovrai pagare questa sorta d’oltraggio.
Riusciremo a rilevare reali differenze tra alcune forme di dittatura e una democrazia la cui degenerazione la fa assomigliare sempre più a qualcosa di diverso ?
 

0

0

0

0

0

Dittatura
Democrazia
Titta ballarò
Giombattista ballarò
Ballarò
Articolo di

Commenti
Siamo governati da una forma di autoritarismo o da una falsa democrazia?
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
La festa della donna tra celebrazione e follia
News Successiva
Tra europeisti e nazionalisti vincono i primi 2 a 1