Blog: la Penna di...

“Matteo e Silvio” ennesimo inciucio o nuova stagione politica?

0

0

0

0

0

“Matteo e Silvio” ennesimo inciucio o nuova stagione politica? “Matteo e Silvio” ennesimo inciucio o nuova stagione politica?

A tenere banco in questi giorni è la notizia dell’incontro tra il segretario del PD ed il leader di Forza Italia nella sede di via del Nazareno, ma soprattutto le critiche che sono seguite a tale incontro, sia da parte di esponenti del centrosinistra che da uomini politici appartenenti ai cosiddetti partiti minori.

Le critiche a Renzi portate avanti dal Presidente del suo stesso partito e dalla corrente di minoranza Pd capeggiata dal neo dimissionario Fassina, danno l’idea chiara che costoro non hanno mai preso consapevolezza dei guai provocati al Paese dalla litigiosità ventennale tra centrodestra e centrosinistra, passando per le imposizioni di partitini che, pur contando quattro gatti, assumevano atteggiamento da grandi partiti perché consci di essere l’ago della bilancia. Ma certi uomini del PD non si sono neanche resi conto che le correnti interne al proprio partito hanno sempre significato la vittoria dei loro avversari.

Tra gli esponenti dei partiti minori spicca la polemica  di  Angelino (diavoletto) Alfano, leader di NCD ed ex delfino del Cavaliere,che  è tanto critico quanto arrogante; critico perché capisce che con una nuova legge elettorale copiata dalla Spagna,apportando qualche modifica, perde la possibilità di essere protagonista di primo piano della politica ed arrogante perché sostiene che senza l’assenso del suo partitino, nessuna riforma elettorale vedrà la luce.

La politica è un’arte nobile ma solo nella misura in cui la priorità rimanga il bene collettivo, diversamente, traspare evidente la natura di chi vede pregiudicata la propria posizione ed in maniera scomposta rende implicitamente chiaro che le proprie priorità sono altre:il proprio successo, il protagonismo, il mantenimento dello statu quo.

Poiché lungo il percorso della mia esistenza ho incontrato tanta falsità, spesso abilmente mascherata da sani propositi, da coinvolgente autoreferenzialità, da grande disponibilità rimasta sempre teorica  a spendersi per il bene altrui, non azzardo nessun giudizio sui reali progetti di Renzi e Berlusconi, poiché potrei provocarmi l’ennesima delusione della mia vita, ma in ogni caso, se è ampiamente provato che l’attuale legge elettorale ha contribuito non poco all’instabilità dei governi, a far perdere al nostro Paese  la fiducia nel contesto europeo, a prendere in giro gli elettori in quanto buona parte dei candidati e sicuri eletti li hanno deciso le segreterie dei partiti,machiavellicamente sostengo che l’incontro tanto criticato andava fatto, posando forse in tal modo la prima pietra per stagioni politiche all’insegna della collaborazione e della fattività.

Sto escludendo la possibilità che Matteo e Silvio abbiano compiuto il passo per realizzare progetti personali che oggi non è dato conoscere? No! Cerco solo di vedere il bicchiere mezzo pieno, di   vuoto ne abbiamo già visto e rivisto tanto, fino alla nausea. 

0

0

0

0

0

Giombattista
Ballarò
Titta
Renzi
Berlusconi
Alfano
Articolo di

Commenti
“Matteo e Silvio” ennesimo inciucio o nuova stagione politica?
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Nasce l'osservatorio regionale interpartitico pari opportunità -Sicilia
News Successiva
Globalizzazione tra concorrenza sleale e inadempienze istituzionali