Warning: DOMDocument::loadHTML(): Tag o:p invalid in Entity, line: 1 in /web/htdocs/www.quotidianodiragusa.it/home/dettagli.php on line 211

Warning: DOMDocument::loadHTML(): Tag o:p invalid in Entity, line: 1 in /web/htdocs/www.quotidianodiragusa.it/home/dettagli.php on line 211

Warning: DOMDocument::loadHTML(): Tag o:p invalid in Entity, line: 1 in /web/htdocs/www.quotidianodiragusa.it/home/dettagli.php on line 211

Warning: DOMDocument::loadHTML(): Tag o:p invalid in Entity, line: 1 in /web/htdocs/www.quotidianodiragusa.it/home/dettagli.php on line 211
Giovani al posto dei vecchi o onesti al posto di chi non lo è? - Quotidiano di Ragusa
Blog: la Penna di...

Giovani al posto dei vecchi o onesti al posto di chi non lo è?

0

0

0

0

0

Giovani al posto dei vecchi o onesti al posto di chi non lo è? Giovani al posto dei vecchi o onesti al posto di chi non lo è?

Ho letto in questi giorni un articolo che sebbene scritto da persona che stimo per le sue capacità comunicative,non può trovare la mia condivisione, e questo sarebbe poco importante, ma non può passare il messaggio che sia diffusa l’opinione che giovane voglia dire meglio che vecchio, perché se ciò avvenisse, chi scrive per passione o per professione si renderebbe responsabile di promuovere confusione che è l’unico elemento di cui la società non ha certo bisogno.

Penso che nemmeno il più sprovveduto dei cittadini ritenga che la soluzione dei problemi dai quali è afflitta la nostra società risieda nella rottamazione della classe dirigente vecchia anagraficamente e sono sufficientemente convinto che, fatta eccezione per quel numeroso esercito di ruffiani di corte che dalla malapolitica ha tratto immeritati vantaggi, tutto il resto della popolazione pensi invece che la soluzione forse ancora possibile dei problemi italiani sia da ricercare nell’individuazione di persone oneste che provino ad evitarci la sorte dei nostri vicini greci.

Il problema non è se giovane è meglio che vecchio, ma se onesto, anche se ottantenne sia da promuovere rispetto al già provato disonesto vecchio o giovane che sia.

Vecchio vuol dire saggezza, vuol dire memoria storica ma se queste caratteristiche non sono accompagnate dal senso del dovere, dalla capacità di governare rinunciando a fare i teatranti, vanno messi da parte ma non perché vecchi ma solo perché inidonei; così come se i giovani, non hanno gli attributi per rendersi indisponibili ai giochini imposti dai burocrati delle segreterie, non servono nemmeno loro, ancorchè giovani, alla causa del Paese.

Né ritengo corretto trasmettere il messaggio che oggi sia diventata una sorta di moda parlare male di tutto e di tutti. Credo sia oltremodo legittimo,sebbene serva a poco, denunciare        quotidianamente le innumerevoli malefatte di chi ha distrutto l’Italia, azzerato le speranze dei giovani e abusato della democrazia che vige nel nostro Paese. Se è legittimo, non si tratta di moda ma d’uno sfogo e di continuare a nutrire la speranza che possano crescere le coscienze dei cittadini ed agire conseguentemente

0

0

0

0

0

Gimbattista
Ballarò
Titta
Giovani
Vecchi
Commenti
Giovani al posto dei vecchi o onesti al posto di chi non lo è?
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Il passato è da sopprimere? L'incubo dietro l'angolo
News Successiva
Demolire il teatro della Concordia o demolire gli alibi?