Blog: la Penna di...

Le Istituzioni guardano ai migranti di Lampedusa e gli italiani continuano a morire

0

0

0

0

0

Le Istituzioni guardano ai migranti di Lampedusa e gli italiani continuano a morire Le Istituzioni guardano ai migranti di Lampedusa e gli italiani continuano a morire

Gli inqualificabili episodi riguardanti il trattamento che taluni addetti al centro di accoglienza profughi di Lampedusa riservavano agli ospiti della struttura hanno certamente generato indignazione in tutti gli italiani e forti sono state le prese di posizione assunte da uomini di governo, leader di partito, Capo dello Stato e persino dal Presidente della Conferenza episcopale italiana,

Il neo segretario del Pd Renzi si è recato a Lampedusa, il Presidente Napolitano ha definito l’episodio inammissibile, il premier Letta ha condiviso la linea dura adottata da Alfano, il Presidente della CEI Bagnasco invita l’Unione europea a fare la sua parte, l’ONU si dichiara profondamente scioccata ed auspica indagini tempestive sulla vicenda; insomma si è mosso il mondo e per qualche verso non può che essere apprezzato poiché l’episodio è di una gravità infinita ancorchè imputabile a qualche soggetto che andrebbe curato per patologie mentali o verificare se realmente appartenente al genere umano o a qualche specie animale.

Questa vicenda tuttavia, induce a riflettere su altri aspetti che nella nostra società sono divenuti realtà quotidiana ovvero le morti per suicidio di tanti nostri concittadini che non possono essere liquidate per cause di pazzia ma vanno inquadrate in un contesto di disperazione, d’incapacità di vedere la luce oltre il  buio in cui taluni si vengono a trovare per la perdita del lavoro che, prima conduce allo sconquassamento delle famiglie, successivamente alla disperazione per non sentirsi più capaci di espletare il  proprio ruolo di marito e genitore ed infine, in mancanza di risposte che possono generare un barlume di speranza si arriva all’atto estremo del suicidio.

Ebbene, ho sempre condiviso l’articolo 3 della nostra Costituzione che recita: “tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono uguali davanti alla legge” e pertanto come detto sopra, pur condividendo ed apprezzando l’interesse mostrato ai più alti livelli delle Istituzioni per la vicenda dei profughi, mi piacerebbe verificare la stessa attenzione degli stessi personaggi ogni qualvolta un italiano muore per disperazione, perché lasciato solo, perché ridotto alla miseria dopo una vita di sacrifici, e così non mi pare che sia.

Allora, grande rispetto per chi fugge dalla misera e dal serio rischio di morte per guerre e quant’altro, ma se si continuasse a far morire gli italiani per disperazione e non ci fosse la stessa reazione avuta per i profughi, in questo Paese c’è qualcosa che continua a non andare per il verso giusto.

    

0

0

0

0

0

Istituzioni
Guardano
Migranti
Lampedusa
Italiani
Continuano
Morire
Articolo di

Commenti
Le Istituzioni guardano ai migranti di Lampedusa e gli italiani continuano a morire
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Ecco il progetto de il teatro della Concordia di Ragusa
News Successiva
Il teatro della Concordia di Ragusa, il teatro che non c'e' e il gioco delle tre carte