Blog: la Penna di...

Al nord grida Grillo, dietro le quinte Casaleggio, a Modica i grillini

0

0

0

0

0

Al nord grida Grillo, dietro le quinte Casaleggio, a Modica i grillini Al nord grida Grillo, dietro le quinte Casaleggio, a Modica i grillini

Sin dal suo primo vociare nella veste di leader politico, ho pensato che l’ex comico Beppe Grillo fosse l’uomo giusto per scardinare un sistema che oramai faceva acqua da tutte le parti; ero abbastanza fiducioso che la sua impresa potesse riuscire poiché tanti erano gli italiani disgustati dalle innumerevoli malefatte della classe politica che, malgrado il disappunto sempre più palese dei cittadini, continuava imperterrita nelle ruberie, nel mantenimento dei propri privilegi, nell’incapacità di liberare la popolazione dalle sabbie mobili nelle quali l’aveva condotta.

Ma come tutte le cose belle , anche questo pensiero di eccezionale bellezza che ipotizzava la fine di un’epoca caratterizzata da politici sanguisuga, da governi in mano a politicanti ed imbroglioni della peggiore specie, durò poco.Venne il momento delle politiche e il M5S,al di là d’ogni più rosea previsione, prese un terzo dei voti dei votanti, risultato che avrebbe consentito al movimento di Grillo di andare al Governo e lottare per concretizzare le tante parole alle quali gli italiani avevano creduto, ma col pretesto che mai avrebbe collaborato con degli ex comunisti o accanto ai seguaci del Cavaliere, rimase alla finestra a gridare le stesse cose di sempre ma con un calo di credibilità pari alla crescita che aveva realizzato prima.Le battaglie si combattono dall’interno e non gridando e criticando dalle piazze!Continuo tuttavia a ritenere che all’interno di questo movimento, che per qualche tempo ha rappresentato la speranza del reale cambiamento per molti italiani, ci siano molte persone di sani principi, di buoni propositi, che potrebbero davvero invertire la rotta di questa nave Italia che va sempre più verso la deriva, ma i metodi del leader non possono essere condivisi;per l’ex comico il turpiloquio è una regola, l’aggressione una costante, la presunzione l’unica sua caratteristica degna di nota. Sinceramente, non vorrei mai essere rappresentato da un siffatto soggetto!

I grillini modicani tengano conto nel criticare l’operato politico dei loro avversari che il loro movimento non è, per le scelte operate dal signor Grillo e dal suo manovratore sempre meno occulto, nelle condizioni d’impartire lezioni ad alcuno, anche se tutti ne avrebbero profonda necessità, perché penso che per fare il docente bisogna conoscere la materia d’insegnamento ma non secondo il proprio punto di vista ,altrimenti si trasmettono insegnamenti falsi che possono cambiare in negativo il corso della storia

0

0

0

0

0

Titta
Giombattista
Ballarò
Modica
Grillini
Peppe
Grillo
Articolo di

Commenti
Al nord grida Grillo, dietro le quinte Casaleggio, a Modica i grillini
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Ragusa, incontro “Il teatro della Concordia tra fare teatro e ripristinarlo”
News Successiva
Natale, festa della natività e giorno di grande ipocrisia