Warning: DOMDocument::loadHTML(): Tag o:p invalid in Entity, line: 1 in /web/htdocs/www.quotidianodiragusa.it/home/dettagli.php on line 212

Warning: DOMDocument::loadHTML(): Tag o:p invalid in Entity, line: 1 in /web/htdocs/www.quotidianodiragusa.it/home/dettagli.php on line 212

Warning: DOMDocument::loadHTML(): Tag o:p invalid in Entity, line: 1 in /web/htdocs/www.quotidianodiragusa.it/home/dettagli.php on line 212
Una rete per le famiglie vittime di femminicidio - Quotidiano di Ragusa
Blog: la Penna di...

Una rete per le famiglie vittime di femminicidio

0

0

0

0

0

Una rete per le famiglie vittime di femminicidio Una rete per le famiglie vittime di femminicidio

Ecco una lettera di Rossella Accardo, che mercoledì in “Chi l’ha visto” su Rai 3,ripropone il CASO MAIORANA, caso che la riguarda personalmente. La sentita e vissuta  lettera è diretta all’Osservatorio Regionale Interpartitico Pari Opportunità Sicilia , che promuove la costituzione della  rete   ,cui fa riferimento  nella sua nota.  Rossella Accardo è uno dei membri dell’Osservatorio.

“Ancora una volta la mia esperienza personale diventa foriera di riflessione.

Il Dolore è, a tutt'oggi, il più forte collante fra le persone umane.

Come?... non essere vicina alla Mamma della giovane Donna trapanese uccisa brutalmente dal marito che oltre a rinnegare la madre dei suoi Figli rinnega il feto che ancora è custodito nelle viscere di questa Siciliana tanto sfortunata da ESSERE VITTIMA DI FEMMINICIDIO (uxoricidio nello specifico).

Venerdì scorso un gruppo di Donne, Uomini facenti capo ad associazioni di volontariato ed alla società civile, ci siamo stretti intorno alla Famiglia della vittima.

Ritengo che anche per realizzare un VERO MOMENTO DI CONTRASTO AL FENOMENO sia fondamentale che le FAMIGLIE VITTIME DI FEMMINICIDIO si costituiscano in "gruppo di lavoro", si confrontino, creino una rete all'interno della quale analizzare al meglio il fenomeno stesso in ordine alle molteplici scaturigini di LUCIDA FOLLIA che porta troppi maschi al gesto estremo : togliere la Vita - spesso - proprio alla Donna che amano.

Di contro, tutti i momenti associativi che operano nel territorio per offrire sostegno alle Famiglie delle vittime dovrebbero altresì fare rete per scambiarsi dati e promuovere strategie di prevenzione per la MAGGIOR TUTELA DELLA DONNA.

Far rete significa aver un unico interlocutore rispetto ai mass-media che abbracciano i vari casi in termini mediatici più che CONCRETAMENTE UMANI.

- L'OBIETTIVO è TROVARE SOLUZIONI...

- L'OBIETTIVO è OPERARE NELLA PSICHE DEI MASCHI VIOLENTI PER RIPORTARLI AD EQUILIBRIO PRIMA DELL'INSANO GESTO...

 

- L'OBIETTIVO è SOSTENERE LE DONNE VITTIME DEI PROPRI MARITI-COMPAGNI AFFINCHE’ ABBIANO LA PROPRIA INDIPENDENZA ECONOMICA E LIBERAMENTE SIANO NELLA CONDIZIONE DI SCEGLIERE DI CONTINUARE A "VIVERE" IN UN CONTESTO MALATO O AUTOGESTIRSI IN PIENA AUTONOMIA FINANZIARIA...

 

0

0

0

0

0

Rete
Famiglie
Vittime
Femminicidio
Commenti
Una rete per le famiglie vittime di femminicidio
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
La tragedia di Prato, colpa del fato o incapacità ad applicare le leggi?
News Successiva
Letterina a Babbo Natale di casa nostra