“Modica il love” e Teatro Garibaldi per avviare il brand Modica

Modica in LoveModica – Un nuovo modo di fare cultura con il progetto “Modica in Love”. Simona Celi, nuovo soprintendete della Fondazione Teatro Garibaldi, presenta così il nuovo progetto che prevede tra le altre iniziative anche la celebrazioni dei matrimoni al Teatro. Lei è stata la prima ad inaugurare sabato scorso, con le proprie nozze, questo filone che si  lega al “wedding tourism”, ovvero quella forma di turismo connessa alla celebrazione dei matrimoni nei luoghi d’arte. Il 6 settembre del prossimo anno ha già prenotato il Teatro Garibaldi un regista della BBC di Londra che impalmerà una ragazza della sua città. “Il Teatro Garibaldi, commenta ancora la Celi, è uno dei più belli esistenti in Sicilia e bisogna tenerlo aperto e attivo. I fondi che ricaveremo serviranno, destinati ad un capitolo apposito, a finanziare cultura atteso che le fonti di finanziamento pubbliche si sono inaridite. Non intendo alimentarle le polemiche dei giorni scorsi ma registro che chi entra al Teatro non è assicurato, malgrado ci fosse stata la necessità di farlo, contro qualsiasi tipo di infortunio; ho trovato il sipario storico abbandonato e che abbiamo recuperato. Cambieremo le regole e daremo al Teatro Garibaldi ciò che si merita con una stagione che andremo presto a presentare e vedrà la presenza di attori di grande consistenza artistica.” Daniele Cilia, consulente del marketing del Sindaco, ha poi illustrato la nuova grafica che lancerà il brand Modica. Si parte da Modica in love ma si continua con il veicolare il nome della Città legandoli ad altri motivi che trovano fondamento nella cultura, nello spettacolo e nelle grandi risorse di cui la Città è ricca. “Le polemiche, commenta il Sindaco che chiude la conferenza stampa, sono salutari. Dimostrano che abbiamo intrapreso una buona strada. Con la soprintendete Celi sono certo faremo un grande lavoro per il rilancio culturale della Città. Stiamo ricostruendo l’immagine della Città, uscita malconcia grazie all’opera del mio staff che mi sta collaborando in questa esperienza amministrativa. Allargheremo il fronte di attività della Fondazione Teatro Garibaldi nel senso che ingloberemo nella gestione l’Auditorium “Pietro Floridia” e l’ex Caserma dei Carabinieri”. Ala conferenza stampa ha partecipato, inoltre, l’assessore alla Cultura Orazio Di Giacomo che ritiene che il binomio cultura –turismo sia uno strumento formidabile per il rilancio d’immagine della città.

 
Commenta la News