Blog: la Penna di...

La Regione Sicilia: “Una gallina dalle uova d'oro”?

0

0

0

0

0

La Regione Sicilia: “Una gallina dalle uova d'oro”? La Regione Sicilia: “Una gallina dalle uova d'oro”?

Si tratta di” una vita politica col bilancino” quella della Regione Sicilia,come leggiamo su blog Sicilia? Una domanda da milioni di euro o di dollari! In effetti, con le continue richieste dell’UDC, che ora sponsorizza Pistorio e company per dar spazio anche a loro, con matrimoni e divorzi quotidiani tra politici e Crocetta, assistiamo all’infelice quadro delle scaramucce ,che ci interessano proprio poco! Siamo troppo interessati al Bene Comune per cadere nelle trappole, che inducono a spostare su interessi personali, “particulari”, i veri problemi della nostra terra: occupazione, crescita, sociale, cultura ed economia, tagli alla politica, agli stipendi e pensioni d’oro dei parlamentari regionali, agli Enti inutili. Invece di essere proiettati verso un teatrino delle poltrone, si farebbe bene ad ascoltare la gente, i siciliani, che di teatrini non ne può più, che non è interessata ai “poltronifici” , tantomeno ai giochetti infantili e oltretutto scoperti. Per quanto detto non diamo spazio alle richieste dei vari politici e rimandiamo per averne un quadro ai blog siciliani, da blog sicilia a live sicilia ecc, e rivolgiamo un appello al Presidente Rosario Crocetta esortandolo  a mettere in atto quella “Rivoluzione” tanto auspicata, per cui tanti di noi lo abbiamo sostenuto senza esitazioni  di bandiere o di partiti, cominciando dai tagli necessari alla politica, ai manager e a tutti coloro che della Sicilia  hanno fatto “una gallina dalle uova d’oro”! 

0

0

0

0

0

Regione
Sicilia
Gallina
Dalle
Uova
Commenti
La Regione Sicilia: “Una gallina dalle uova d'oro”?
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
La Regione alle strette
News Successiva
L'urlo di pace di Papa Francesco