Blog: la Penna di...

I dubbi legittimi degli italiani

0

0

0

0

0

I dubbi legittimi degli italiani I dubbi legittimi degli italiani

Ci si chiede se si aderisce ad un’idea o a delle opportunità politiche? La risposta è senz’altro individuale: dipende dalle aspirazioni ,dal mondo di ognuno, di ogni individuo, che sempre con maggiore difficoltà sceglie una persona, un politico di riferimento, in quanto sono pochi i politici che si possono chiamare con questo nome. Ci si rivolge a delle idee e non si sbaglia, ma quando queste si concretizzano nei politici di turno tutto cade. Disamore per la politica o per i politici, ci si chiede? Crediamo che sia disamore per i politici, che non convincono più, in quanto dietro loro ci sono gli interessi personali e poche idee, a  parte qualche sporadico esempio. Quello che è successo alle Amministrative di Ragusa è un esempio di tutto ciò, in quanto non sono state scelte le persone, più o meno conosciute, ma l’idea di una nuova politica alternativa alla “vecchia”, al sistema in crisi. Se pensiamo che tutto l’arco  della politica si è spostata a Ragusa, a sostegno della solita politica,  vediamo che questa è stata bocciata dall’elettorato ragusano, in quanto la politica dei segretari di partito, del consenso dei pochi che raggruppano gli elettori è finita e speriamo non ritorni più, in quanto calpesta la dignità delle persone. Questo fatto dovrebbe fare pensare tutti noi. Credere nella dignità significa fare delle scelte in questo senso e gli elettori accorti l’hanno capito, esprimendo un rifiuto, quello di essere conniventi di un sistema ,che non convince più. Ma che cosa sta realmente succedendo nella politica? Moderati, non moderati si muovono nei vertici senza considerare la base o cercando di considerarla per un fatto di opportunità. Così, abbiamo una situazione confusa ma anche chiara ,in quanto gli accordi in alto sono già stati raggiunti. Finchè ,la politica agirà in questo modo, chi la contrasta avrà la meglio. E’ una realtà. Così, se Renzi sembrava un’alternativa, oggi, non lo è più. Non parliamo di Casini, De Mita,improponibili nell’area dei moderati. Berlusconi ha già segnato il percorso proposto ai moderati. Una situazione critica e contorta contraddistingue la politica italiana, ma non quella europea, dove tutto sembra più chiaro e meno contorto,visto dall’ottica della periferia. Che fare? Con chi schierarsi ,in Italia? Qui sta il problema. Ecco ,il sorgere dei Movimenti,unica alternativa all’attuale politica con il suo discorso di base allargata, contro i verticismi, nella prospettiva europea certamente, sempre meno in quella italiana.    

0

0

0

0

0

Dubbi
Legittimi
Italiani
Commenti
I dubbi legittimi degli italiani
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Il sistema bancario in Italia e le sue contraddizioni
News Successiva
La cultura non è un optional