Blog: la Penna di...

La Salerno-Reggio Calabria, la più classica delle incompiute di cui l'Italia non può che vergognarsi

0

0

0

0

0

La Salerno-Reggio Calabria, la più classica delle incompiute di cui l'Italia non può che vergognarsi La Salerno-Reggio Calabria, la più classica delle incompiute di cui l'Italia non può che vergognarsi

Era il lontano 1964 quando il Governo dell’epoca decise di finanziare il progetto dell’autostrada Salerno-Reggio Calabria al fine di unire la Calabria al resto d’Italia. Tra pochi mesi saranno trascorsi 50 anni da allora e sebbene alcuni tratti dei 443 chilometri complessivi che separano Villa S.Giovanni da Salerno, possano da qualche anno meritare il nome di autostrada, quest’opera rimane una delle incompiute italiane di cui, se esistesse ancora il senso della responsabilità, alcuni dovrebbero nascondersi vita natural durante per la vergogna. Certo, un’opera del genere, finanziata decine e decine di volte con centinaia di miliardi delle vecchie lire e con tanti milioni di euro,ha stuzzicato nel corso dei decenni appetiti di vario genere, da quelli politici, a quelli tecnici , passando per quelli malavitosi; molte imprese nel corso degli anni sono fallite rendendo impossibile il completamento dell’opera e dovendo ripartire da nuovi bandi di gara, spesso da nuovi tracciati, da utilizzo di materiale diverso, ma soprattutto dall’esigenza di ulteriori adeguamenti finanziari per i sopraggiunti aumenti di costo di materiali e messa in opera. Ancora oggi comunque, A.D. 2013, se in alcuni tratti, dai quali non sono state mai smontate le baracche dei cantieri, scoppia la gomma di un’auto senza per questo provocare gravi danni alle persone, intralciando l’unica carreggiata disponibile,diventa inevitabile la chiusura del tratto autostradale già ad una sola corsia per la presenza del cantiere, obbligando il malcapitato automobilista ad avventurarsi per le montagne calabresi per decine di chilometri fino a quando non gli sarà possibile rientrare in autostrada. Con tutta la comprensione e lo spirito di sopportazione ai quali  hanno abituato l’italiano , è possibile che in mezzo secolo non si riesca a completare 443 chilometri di autostrada ? In altri Paesi, qualche migliaio di chilometri viene realizzato nei tempi che dalle nostre parti servono solo per montare le baracche dei cantieri. Quella fin qui descritta, la notizia cattiva;quella buona è che l’Italia grazie a quest’opera che certamente completerà entro il terzo millennio, è entrata di diritto alla partecipazione al Guinness dei primati per il tempo più lungo mai impiegato al mondo per la realizzazione di  meno di 500 chilometri d’autostrada e si trova a pari merito con una non meglio precisata località della Groenlandia che prova a realizzare  da 49 anni un’autostrada tra i ghiacciai. La sfortuna che puntualmente si ripete è che agli ultimi chilometri il ghiaccio cede e bisogna ripartire daccapo con l’immaginabile spreco di tempo. Chi tra l’Italia e la Groenlandia riuscirà a conquistare l’ambito premio ?

0

0

0

0

0

Salerno
Reggio Calabria
Classica
Delle
Incompiute
Italia
Vergognarsi
Ballarò
Articolo diRedazione

Quotidiano di Ragusa

Commenti
La Salerno-Reggio Calabria, la più classica delle incompiute di cui l'Italia non può che vergognarsi
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Lettera di una cittadina al Sindaco di Ragusa
News Successiva
Stipendi bloccati al 31 dicembre 2014. Sindacati sul piede di guerra