Come prevenire: "alitosi"

alitosiL’alitosi, o alito cattivo comunemente detto è un problema che crea considerevoli disagi a chi ne soffre. Una delle cause primarie è la scarsa igiene del cavo orale, ma possono contribuire disturbi gastrici, reflusso gastrointestinale, uso frequente di farmaci, infezione delle tonsille o dei seni paranasali, abuso di alcool e fumo. Questi disturbi provocano la produzione di gas che entrano in circolo e vengono poi espulsi con la respirazione producendo così alitosi. E allora cosa fare?
  • Lava i denti almeno 2 volte al giorno, usando un dentifricio al fluoro; assicurati di spazzolare bene lungo il bordo della gengiva e sulla superficie dei denti. Dopo aver spazzolato i denti spazzola anche la lingua, in particolare nella parte più vicino alla gola (meglio sarebbe con un pulisci-lingua).
  • Usa il filo interdentale o gli scovolini almeno 1 volta al giorno per rimuovere i residui di cibo fra i denti.
  • Mangia più frutta e verdura tutti i giorno e diminuisci il consumo di carne.
  • Elimina i cibi contenenti cipolla, aglio e altri condimenti in grado di peggiorare l’alito.
  • Evita il consumo di alcool.
  • Evita di fumare.
  • Consuma una caramella od una gomma senza zucchero alla menta o bevi di più se la bocca sembra essere piuttosto secca.
  • Se fai uso di un collutorio assicurati di sciacquare per almeno 30 secondi di sputare.
  • Se fai suo di protesi o dentiere disinfettale spesso, se possibile dopo ogni pasto, lasciandola a bagno in una soluzione disinfettante dopo averla spazzolata.
  • Sottoponiti alla detartrasi (pulizia dei denti) dal tuo dentista 2 volte l’anno.
  •   Redazione