Violenta rissa finisce con 4 arresti a Ragusa

bottiglia_rottaRagusa – Rissa aggravata. E’ con questa accusa che gli agenti  della Squadra Volante della Questura di Ragusa hanno arrestato 4 persone. Si tratta di Rachid Bettabghor, algerino di 38 anni, Christian e Giuseppe Sanna, di 26 e 33 anni, e Giuseppe Gurrieri, 38 anni, tutti residenti a Ragusa. I fatti sono accaduti nella centralissima via Maiorana nei pressi del Palazzo di Giustizia. A segnalare la lite è stata una chiamata  pervenuta  alla Sala Operativa. Le forze dell’ordine subito accorse hanno trovato i 4 extracomunitari litigare verbalmente con dei giovani pregiudicati Ragusani. Gli agenti in un primo momento hanno separato i due gruppi e, quando sembrava che tutto fosse finito, l’algerino ha proferito nuovamente frasi ingiuriose contro i giovani ragusani scagliandosi con un bottiglia in vetro raccolta a pochi metri dagli avversari. L’uomo ha rotto la bottiglia ed approfittando degli agenti impegnati a tenere fermi gli altri presenti, ha colpito uno dei ragazzi italiani. Ne è nata una rissa con il coinvolgimento di numerose persone che ha visto gli agenti della Polizia di Stato impegnati a tenere separati i gruppi antagonisti. Gli agenti, con non poche difficoltà, hanno arrestato nelle immediatezze uno dei soggetti coinvolti mentre gli altri riuscivano a far perdere le loro tracce ma, in breve tempo, venivano rintracciati e tratti in arresto. Uno dei partecipanti alla rissa, è stato ricoverato in prognosi riservata presso l’ospedale civile di Ragusa ma non è in pericolo di vita ed è attualmente piantonato presso il nosocomio. Gli altri arrestati sono stati già messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente. In corso indagini per vagliare la posizione di altri soggetti coinvolti.