Occhio bionico, tutto italiano

occhioPorta il marchio made in Italy  la prima retina artificiale organica; la sperimentazione è ancora agli inizi ma i presupposti ci sono tutti.  Nasce da una fruttuosa collaborazione tra il gruppo di ricerca dell'Istituto Italiano di tecnologia di Genova e il team del Centro per le nanoscienze e tecnologie di Milano. Si tratta di uno studio destinato ad alimentare speranze in tutti coloro alle prese con problemi di vista derivanti dalla porzione nervosa oculare, un'evoluzione del tutto significativa delle già sperimentate retine artificiali basate sul silicio. A differenza delle attuali apparecchiature elettroniche, la retina artificiale organica è in grado di scaturire le risposte nervose alla base del processo della visione e, allo stesso tempo, di autoalimentarsi, funzionando in linea di massima, come una comune cella solare, il tutto senza la produzione calore. occhio 2Il  "progetto", descritto dettagliatamente sull'ultimo numero di Nature Photonics, sta nella tipologia di polimero utilizzato. L'idea è senza dubbio molto interessante e potrebbe davvero aprire nuovi spiragli in un campo medico da sempre considerato molto "complesso". Redazione

 
Commenta la News