Tecnologie

Il garante della privacy, controlla Whatsapp

0

0

0

0

0

Il garante della privacy, controlla Whatsapp Il garante della privacy, controlla Whatsapp

Il famosissimo servizio di messaggistica istantanea WhatsApp, utilizzato da moltissimi utenti di smartphone che consente l’invio di messaggi di testo tramite internet, è nel mirino del Garante della privacy.

Pare  che, l’applicazione, una volta installata, accede in automatico a tutti i contatti della rubrica del tablet o dello smartphone, indipendentemente dal fatto se questi usino o meno il servizio.

Il Garante ha dunque chiesto spiegazioni alla società californiana che fa capo al servizio, come già successo anche in Canada e nei Paesi Bassi.

Il servizio è gratuito al momento dell’installazione, ma dopo un anno è richiesto un pagamento annuale, corrispondente a 0,79 centesimi su Android e 0,89 invece per iOS: molti utenti si stanno lamentando per il trattamento loro riservato e minacciano di abbandonare WhatsApp per altri servizi di messaggistica istantanea, al momento totalmente gratuiti come Viber, Line o Tango.

Oltre a tutto questo, il servizio ha avuto in passato altre problematiche legate alla presenza di alcune falle di sicurezza, che ne hanno compromesso il sistema.

0

0

0

0

0

GarantePrivacyControllaWhatsapp
Commenti
Il garante della privacy, controlla Whatsapp
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
LG presenta 84 pollici di alta qualità
News Successiva
Twitter sbarca anche su Windows 8