Benessere

Dieta Sense per dimagrire mangiando senza contare le calorie

Ideata dalla nutrizionista

La dieta Sense può far dimagrire in maniera facile in quanto consente di mangiare senza neanche contare le calorie. E’ stata ideata e testata dalla nutrizionista Suzy Wengel che l’avrebbe messo a punto per se stessa, perdendo la bellezza di oltre 40 chili in dieci mesi con il suo metodo. La dieta sense si basa su quattro alimenti principali che non devono mai mancare in ogni pasto.

In particolare ci deve essere sempre una manciata di carboidrati (per manciata si intende il quantitativo di cibo che pesato da crudo può essere contenuto nella nostra mano tenuta “a cucchiaio”), una manciata di proteine, due manciate di verdure e l’equivalente di un cucchiaio di olio o burro come grasso. Ma vediamo un esempio giornaliero. Colazione: una omelette di due uova, una manciata di frutti di bosco u un centrifugato di finocchi e cetrioli. Pranzo: un panino integrale piccolo, un petto di pollo arrosto o un piatto di lenticchie, un insalata di peperoni e indivia. Cena: una porzione di salmone, una manciata di spinaci e asparagi al vapore, un bicchiere di vino o un frutto o una patata piccola. Nela dieta Sense non sono previsti snack o spuntini ma si basa solo sul consumo dei tre pasti principali. Non sono permesse bevande zuccherate ma solo tè e caffè senza zucchero.

Trattandosi di una dieta a basso regime calorico è importante consultare il proprio medico di famiglia o uno specialista prima di cominciare questo regime alimentare. Una raccomandazione che facciamo sempre in tutte le diete pubblicate sul nostro sito. Questa dieta non è adatta a chi soffre di diabete, altre patologie e alle donne in gravidanza.