Scuola

Il sindaco di Modica incontra assessore Lagalla a Catania

Si è parlato di alternanza scuola-lavoro, accorpamenti e docenti fuori sede

Nuovo incontro a Catania tra l'assessore regionale alla Pubblica Istruzione Roberto Lagalla ed il sindaco di Modica Ignazio Abbate per discutere di tutti i temi presentanti lo scorso mese di marzo dal mondo scolastico modicano.

In particolare si è parlato di potenziamento offerta scolastica, alternanza scuola/lavoro, accorpamenti e problematiche dei docenti fuori sede. Per quanto riguarda il potenziamento dell’offerta scolastica a Modica, saranno messe a disposizione ulteriori risorse per il convitto e, in previsione dell’avvio del corso di Coreutico del Verga, verrà istituito l’educandato (convitto femminile) che permetterà a tante ragazze provenienti da tutta la Regione di studiare a Modica. Sulla problematica dei docenti fuori sede, l’Assessore ha garantito che sono in corso di stanziamento le risorse per istituire nelle realtà dove maggiore è la dispersione scolastica, il tempo pieno.

In questo modo verrà incrementata l’offerta, si abbasserà la percentuale di dispersione scolastica e soprattutto si darà modo ai tanti docenti che per inseguire la cattedra hanno abbandonato le loro famiglie, di avere molte più possibilità di tornare in sede. Per quel che concerne l'alternanza scuola-lavoro, verranno elargiti i voucher per le famiglie dei ragazzi che vogliono fare alternanza fuori dai confini nazionali. Infine, nell’ottica dell’azione di potenziamento in atto degli Istituti Tecnici Superiori in tutte le provincie siciliane, verrà data la possibilità anche a Modica di ospitarne uno. L’Assessore Lagalla ha quindi riconfermato il blocco degli accorpamenti scolastici fin quando non sarà fatta una riforma organica in tutta la Sicilia.