Ente

Avola, trasparenza nei pagamenti: le precisazioni

Del responsabile Carmelo Macauda

La percentuale dei pagamenti effettuati sulla spesa corrente nel 2017 è del 77,44%, quella del primo trimestre del 2018 è del 31,45%. Dalla verifica nel portale ufficiale del Comune, sezione trasparenza, ci si è accorti che i dati erano stati trasferiti per mero errore sul sito in costruzione della procedura Halley, sito che risponde ai requisiti minimi di legge sull'accessibilità.

Al momento della verifica i dati erano presenti per errore sul sito non accessibile. La precisazione del responsabile del servizio Ragioneria del Comune di Avola, Carmelo Macauda, dopo lo studio dal titolo "Trasparenza, questa conosciuta" presentato ieri a Palermo da Sicindustria, Confartigianato, Ance e Cna Sicilia e condotto sui 390 Comuni dell'Isola. In pratica, visionando i siti istituzionali alla sezione "amministrazione trasparente", per verificare la presenza o meno dei dati, si evince che "le informazioni sono confuse, parziali, con dati non aggiornati. A volte anche pagine in allestimento".

Secondo l'analisi, solo il 48% dei Comuni siciliani ha aggiornato nel 2017 l'indicatore di tempestività dei pagamenti e solo il 24% ha pubblicato sul proprio sito i dati analitici dei pagamenti stessi e tra i peggiori dal punto di vista della pubblicazione dei pagamenti, e quindi della trasparenza, ci sarebbero Avola e Solarino, per quanto riguarda la provincia di Siracusa. “Questa mattina – sottolinea il funzionario – i dati sono stati già ritrasferiti nel portale ufficiali e sono visibili nella sezione trasparenza tutti gli elenchi dei pagamenti della pubblica amministrazione dal 2013 al 2017”.