Teatro

Giuseppe Ferlito emoziona Ragusa col suo monologo

In scena Novecento di Baricco

Ha emozionato il pubblico presente al Teatro Perracchio di Ragusa, il monologo del ragusano Giuseppe Ferlito che, non a caso, vanta collaborazioni con le compagnie italiane più importanti e che ha studiato ai Filodrammatici di Milano.

Ora che è ritornato a Ragusa, il regista Franco Giorgio, come lo stesso ha ammesso in apertura di appuntamento, non poteva lasciarsi mancare l’occasione. E lo ha scritturato per fargli interpretare il testo più celebre di Alessandro Baricco, quel Novecento che ha conosciuto anche l’adattamento cinematografico con “La leggenda del pianista sull’oceano” e che, di certo, si può considerare tra i lavori più rappresentati tra quelli scritti da autori italiani. Era la prima della nuova rassegna promossa dal Centro Teatro Studi dal titolo “Mercoledì, il teatro!” al Perracchio di Ragusa, con il patrocinio del Comune.

Alla fine, spazio anche per il cosiddetto “dopoteatro”, un’altra sperimentazione voluta dal Cts che ha permesso al pubblico di interagire con l’attore e con il regista e di raccontare le emozioni vissute in occasione della rappresentazione. “Mercoledì, il teatro!” proseguirà il 18 aprile con Mirandolina, liberamente ispirato a “La Locandiera” di Carlo Goldoni, con l’interpretazione di Carmela Buffa Calleo, adattamento e regia di Nicola Alberto Orofino.