Benessere

Dieta del cocco: agisce su metabolismo e brucia calorie

Olio di noce di cocco per condire

La dieta del cocco può far dimagrire fino a 3 chili in una settimana. Oltre a mangiare cocco si deve usare l’olio di noce di cocco, 3 cucchiai ogni giorno al posto dell’olio comune, per condire gli alimenti.

“E’ ricco di minerali come rame, zinco, selenio e magnesio e di vitamina E, spiega la dietologa Cristina Mosetti - che contrastano i radicali liberi e i processi di invecchiamento. Non solo: è diuretico, quindi favorisce anche l'eliminazione di tossine e gonfiori localizzati. E naturalmente contribuisce anche al dimagrimento, perché contiene due grassi essenziali che agiscono sul metabolismo, stimolandolo, quindi aiutando a bruciare meglio le calorie introdotte con il cibo”. Ma vediamo cosa si mangia. Lunedì: colazione con una coppetta di cereali integrali arricchiti con frutti di bosco, un bicchiere di latte scremato. Spuntino: una macedonia preparata con fragole, albicocche, kiwi e ananas. Pranzo: 80 g di involtini di bresaola farciti con ricotta magra (40 g) ed erba cipollina sminuzzata, misto di insalate a foglia verde (lattuga, lollo, rucola, soncino e spinaci baby). Merenda: uno yogurt magro alla frutta. Cena: insalata di gamberetti e melone, asparagi e carciofi al vapore con prezzemolo a volontà, tre grissini integrali.

Martedì: colazione con una macedonia di frutti di bosco, un vasetto di yogurt magro e una tazza di tè verde al limone. Spuntino: un bicchiere di succo di mela biologico. Pranzo: 150 g di carpaccio di salmone condito con succo di limone, misto di pomodori e peperoni gialli in insalata con una presa di origano, 2 grissini. Merenda: una fetta di anguria. Cena: insalata di pollo tropicale preparata con 120 g di petto lesso a dadini, verdure crude tagliate a pezzetti, germogli di soia, 1 cucchiaio di mais e 1 di scaglie di cocco, 1 fetta di ananas fresco.

Mercoledì: colazione con una spremuta di pompelmo rosa, tre fette biscottate e un caffè. Spuntino: un pezzetto di noce di cocco. Pranzo: 120 g di paillard di vitello alla griglia aromatizzata con salvia e rosmarino, broccoletti al gratin, un kiwi. Merenda: una macedonia preparata con melone, fragole, albicocche e un cucchiaino di scaglie di cocco. Cena: zuppa di legumi e farro zucchine e melanzane alla griglia. Giovedì: colazione con tre fettine di prosciutto crudo magro, un succo di pera biologico, un caffè. Spuntino: una macedonia preparata con melone, mirtilli e succo d'arancia. Pranzo: frittata al forno preparata con 2 uova e spinaci, radicchio trevigiano saltato con aceto di vino bianco, 2 grissini. Merenda: una pallina di gelato al cocco. Cena: 150 g di merluzzo al forno con pomodorini, insalata di fagiolini misti a champignon condita con succo di limone, un panino integrale.

Venerdì: colazione con una coppetta di cereali integrali con lamponi, un bicchiere di latte scremato. Spuntino: 30 g di formaggio tipo parmigiano. Pranzo: 80 g di risotto integrale con punte di asparagi, scarola in insalata con foglioline di menta. Merenda: un bicchiere di succo di prugna. Cena: pollo arrosto senza pelle con curry e peperoncino, misto di sedano, carote e finocchio crudi, 1 macedonia preparata con pere, pesche, albicocche e una spolverata di cocco in scaglie. Sabato: colazione con uno yogurt bianco con un kiwi a pezzetti, un bicchiere di succo di arancia al naturale. Spuntino: mezzo bicchiere di latte di cocco. Pranzo: 150 grammi di carpaccio di manzo con rucola e funghi champignon freschi, un’insalata di pomodori e due grissini. Merenda: una macedonia preparata con fragole, nespole e susine e un cucchiaino di granella di mandorle. Cena: mezza pizza ai frutti di mare e un’insalata.

Domenica: colazione con un bicchiere di latte scremato, 3 fette biscottate integrali, tè verde al limone. Spuntino: due cucchiai di scaglie di cocco disidratato. Pranzo: una sogliola al limone, verdure crude miste a piacere con germogli di soia e i gherigli di 4 noci. Merenda: una o due fette di ananas fresco. Cena: insalata di riso integrale con pomodorini. Raccomandiamo come sempre nelle diete pubblicate sul nostro sito di consultare il proprio medico di famiglia o uno specialista prima di cominciare qualsiasi tipo di regime alimentare dietetico. Questa dieta non è adatta a chi soffre di diabete, altre patologie e alle donne in gravidanza.