Polizia di Stato

Modica, viola le prescrizioni: tradito da selfie su Facebook

29enne finisce in carcere

La Polizia di Stato di Modica, ieri pomeriggio, ha arrestato il modicano Z.G. di anni 29, sottoposto alla misura della detenzione domiciliare impostagli da Tribunale di Sorveglianza di Catania, per espiazione pena.

La Polizia di Stato ha accertato che Z.G., già noto per i suoi pregiudizi di polizia per reati in materia di stupefacenti, aveva ospitato più volte la propria fidanzata, contravvenendo alle prescrizioni imposti dallo stato di detenzione in cui si trovava, che comporta il divieto di avere contatti con persone diverse dai familiari conviventi. In occasione di un controllo di polizia eseguito nei primi giorni del mese di marzo presso l’abitazione di Z.G., gli uomini del Commissariato di Modica trovavano una ragazza che l’arrestato, alla vista della Polizia, aveva tentato di nascondere in un’altra stanza per sfuggire al controllo degli Agenti.

Gli investigatori accertavano altresì che Z.G. aveva pubblicizzato la sua nuova relazione pubblicando recentemente dei selfie su facebook. A seguito delle varie segnalazioni fatte dal Commissariato di Modica al competente Ufficio di Sorveglianza di Siracusa, il Magistrato di Sorveglianza ha emesso nella giornata di ieri il decreto che disponeva l’immediato accompagnamento del condannato presso un istituto di pena. Nello stesso pomeriggio Z.G. è stato tratto in arresto e dopo le formalità di rito é stato accompagnato presso la casa circondariale di Ragusa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.