Economia

Vittoria, info point sostegno inclusione attiva

A breve piattaforma informatica

Con l’approvazione del programma di azioni per l'attuazione del Sia (sostegno per l'inclusione attiva), anche nel Distretto D43 sarà possibile attivare tutte le misure per sostenere le famiglie in condizioni di disagio socio-economico con l’erogazione di un sostegno economico e con progetti personalizzati di attivazione sociale e lavorativa.

Il progetto, che è stato avviato per i primi dodici mesi grazie alla collaborazione con il Consorzio Sol.Co., Rete d’Imprese Sociali Siciliane, punta a realizzare percorsi di inclusione attiva da destinare alle famiglie residenti nel territorio del Distretto, accompagnandole verso il raggiungimento dell’autonomia. L’azione verrà messa in campo grazie al supporto professionale di un’èquipe multidimensionale che in primo luogo prenderà in carico il nucleo familiare, offrendo consulenza, orientamento e monitoraggio nei campi della formazione, delle politiche attive del lavoro, dell’alloggio e dell’educazione di minori e adulti.

“Il Sostegno per l’Inclusione Attiva, adesso sostituito dal Reddito per l’Inclusione – dichiara l'assessore ai Servizi sociali, Daniele Barrano, che ha completato il progetto voluto e avviato dal suo predecessore Gianluca Occhipinti - non è riuscito fino ad oggi a compiere il salto di qualità nelle politiche di contrasto alla povertà per cui il legislatore lo aveva creato, ovvero il passare da una concezione assistenziale della misura ad una innovativa forma di accompagnamento della persona e della famiglia fragile verso l’autonomia. Ora, con questo nuovo approccio, si potrànno applicare veri percorsi di inclusione.

Gli interventi verranno realizzati in rete con servizi pubblici (centri per l’impiego, tutela della salute e istruzione) e privati del territorio, strutturando un vero e proprio network civico, in cui ogni soggetto ha un ruolo attivo. Nella sede degli uffici Servizi sociali di Via Diaz verrà attivato un infopoint, operativo nelle prossime settimane dal lunedì al venerdì, e si realizzerà una piattaforma informatica dei Servizi sociali in rete”.