Curiosità

Svelato il mistero dello scheletro "alieno" del deserto di Atacama

Era stato trovato nel deserto del Cile

Gli studiosi sembrano avere finalmente svelato il mistero dello scheletro "alieno" trovato nel deserto di Atacama in Cile. Il ritrovamento di quel minuscolo scheletro mummificato, simile a quello di un alieno con il cranio sproporzionato rispetto al corpo, aveva scatenato le più strane teorie.

Nascosto in una custodia di pelle era stato trovato nel 2003 dietro una chiesa nel deserto di Atacama in Cile. I ricercatori hanno dovuto lavorare a lungo e svolgere un’analisi genetica completa per dimostrare che lo scheletro, soprannominato “Ata”, apparteneva ad una neonata affetta da rare mutazioni genetiche legate a nanismo, deformità e invecchiamento precoce. “Ora sappiamo che è una bambina e probabilmente un parto o una morte pre o post-termine”, ha detto l’autore dello studio di Genome Research, Garry Nolan, professore di microbiologia e immunologia presso la Stanford University School of Medicine. La scoperta potrebbe un giorno portare a trattamenti per le persone con problemi alle ossa, ha spiegato Nolan.

“Forse c’è un modo per accelerare la crescita delle ossa nelle persone che ne hanno bisogno, per esempio in caso di brutte fratture”.Il Dna dimostra che lo scheletro di Atacama appartiene ad un feto umano di sesso femminile (fonte e foto: Bhattacharya S et al. 2018)