Benessere

Dieta senza lieviti per dimagrire: migliora funzionalità intestino

Esclude pane e pizza

La dieta senza lieviti riduce il senso di gonfiore della pancia, migliora la funzionalità dell’intestino e può far dimagrire di circa due chili in una settimana.

Si basa su un regime alimentare che prevede l’esclusione di alimenti con lieviti che non sono solo presenti nei classici prodotti da forno, come pane e pizza, ma anche nei formaggi fermentati, nella salsa di soia, nella birra e nel vino. Se seguita attentamente può ridurre il gonfiore della pancia oltre che dar vita ad una sensazione di benessere generale. Ma vediamo cosa si mangia in un menù tipo giornaliero. Colazione: un bicchiere di latte scremato o uno yogurt magro con un cucchiaio di cereali. Spuntino: una spremuta di arancia.

Pranzo: un piatto di pasta integrale, un risotto o gnocchi di ricotta con pomodoro, un carpaccio di pesce o di carne e un piatto di bresaola con verdura cotta. Merenda: una macedonia di frutta. Cena: un trancio di salmone al forno, una porzione di nasello al vapore oppure una mozzarella di bufala piccola con contorno di verdura cotta o cruda a piacere. Come facciamo sempre in tutte le diete pubblicate sul nostro sito raccomandiamo di consultare il proprio medico o uno specialista prima di cominciare un regime alimentare dietetico. Questa dieta non è adatta a chi soffre di diabete, altre patologie e alle donne in gravidanza.