Maltempo

Buran a Roma, neve e gelo: esercito pulirà strade

La richiesta del Dipartimento della Protezione Civile

Roma si è svegliata immersa nella neve. Stamattina per ridurre i disagi lungo le strade è stato richiesto anche l’intervento dell’esercito.

Lo ha disposto il Dipartimento della Protezione Civile al termine del Comitato Operativo nel corso del quale é anche stato deciso di attivare il volontariato della Regione per assistere i viaggiatori bloccati in alcune stazioni della capitale. "Siamo al lavoro per garantire la percorribilità delle strade a fronte della nevicata eccezionale che ha interessato questa notte la Capitale. Si invitano i cittadini a limitare i propri spostamenti allo stretto necessario". Lo scrive su Facebook l'assessore all'Ambiente di Roma Pinuccia Montanari. A causa della neve sono chiusi Colosseo, Fori Imperiali e Palatino.

Alcuni turisti ora sostano davanti l'area archeologica dei Fori e davanti all'Anfiteatro Flavio tutti innevati. Gli scali di Fiumicino e Ciampino stanno "progressivamente tornando verso la piena operatività" e anche "la Pista 3 del Leonardo da Vinci ha ripreso a funzionare regolarmente da pochi minuti e questo, insieme alla Pista 1 che non hai smesso di funzionare, consentirà di smaltire più velocemente i ritardi in arrivo e partenza cumulatisi nel corso della mattinata, così come le riprotezioni". Lo annuncia Adr in una nota.

A causa della neve infatti alcune linee ferroviarie sono limitate e altre deviate a Tiburtina, deviazioni che non sempre riescono ad essere registrate in tempo reale dai monitor della stazione. Attivi i desk di informazione FS e le sale di attesa di attesa per i viaggiatori.