Cronaca

Ragusa, risultati concreti della Polizia contro la violenza

A seguito dell'iniziativa "Questo non è amore"

Si è conclusa con successo anche quest’anno l'iniziativa della Polizia di Stato di Ragusa “Questo non è amore” che ha visto scendere nelle piazze gli agenti dell’Ufficio Denunce, dell’Ufficio Anticrimine, Squadra Mobile, Ufficio Sanitario della Questura e dei Commissariati di Modica, Comiso e Vittoria.

I poliziotti hanno incontrato nelle piazze oltre mille giovani e meno giovani per sensibilizzarli sui problemi della violenza di genere. La prima tappa è stata il 12 febbraio a Ragusa, presso l’istituto Aeronautico “Fabio Besta”, poi il 15 all’Istituto d’Istruzione Superiore “G. Mazzini” di via Curatore a Vittoria, il 16 all’istituto “G. Carducci” di Comiso e infine il 20 al liceo Scientifico “Campailla di Modica. L'iniziativa oltre ad essere un valido strumento di informazione e sensibilizzazione ha dato anche dei frutti immediati. A Ragusa, il contatto stabilito dai poliziotti ha permesso di individuare, su segnalazione di un ragazzo presente alla manifestazione, un soggetto che si era reso protagonista di atti persecutori ed altri reati nei suoi confronti, soggetto poi sottoposto dall’A.G. ad una misura cautelare.

A Vittoria l’approccio rassicurante dei referenti della Polizia di Stato, in particolare il qualificato apporto della Dr.ssa Alessandra Fazio, Medico Principale della Questura, ha permesso ad una ragazza, colta peraltro da malore e subito soccorsa, di confidare la sua situazione per poi dare seguito ai provvedimenti del caso.