Infrastrutture

Stazione passeggeri Porto Pozzallo,intervento della Cgil

Si chiedono chiarimenti sull'ennesimo ritardo

Il segretario generale della Cgil di Ragusa, Peppe Scifo e il segretario della CDL di Pozzallo, Nicola Colombo, intervengono ancora una volta per denunciare i gravi ritardi con i quali non viene completata, la stazione passeggeri del Porto di Pozzallo.

“Per l'ennesima volta siamo costretti ad intervenire, per denunciare i gravissimi ritardi nella realizzazione, e vorremmo sbagliarci nel dire che non sarà l'ultima volta, lo facciamo per stigmatizzare il fatto che la promessa del termine dei lavori “entro il 31 gennaio 2018” si è rivelata una farsa" denunciano i firmatari della nota che chiedono all'ex Provincia regionale di Ragusa, di spiegare soprattutto agli operatori economici, agli utenti, all'intera comunità pozzallese e ragusana le ragioni dei ritardi nella realizzazione dell'opera.

Bisogna sapere se ci sono o no elementi ostativi, atti non conformi, contenziosi aperti con la ditta aggiudicataria, o anche se tali ritardi siano da addebitare alla mancanza di fondi che impediscono di fatto il completamento dell'opera. Gli Enti istituzionali preposti e in primo luogo il Comune di Pozzallo, dinanzi all'ennesima prova dei colpevoli ritardi nella realizzazione dell'opera, facciano sentire la propria voce, si mobilitino, reclamino una data certa per la conclusione dei lavori entro la stagione estiva, vale a dire da qui a pochissimi mesi.

Il Commissario straordinario del Libero Consorzio di Ragusa, di concerto con le proprie strutture tecniche che hanno seguito il più che decennale iter progettuale e realizzativo dell'opera, faccia chiarezza e non stia alla finestra come se la stazione passeggeri fosse cosa avulsa dal suo impegno quotidiano e dalla pretesa del rispetto dei tempi di completamento dell'opera.