Cronaca

Comiso, tunisino evaso: arrestato dalla Polizia

L'uomo non era stato trovato ai domiciliari

E' stato condotto in carcere il tunisino Alì Guorgueb 31 anni, latitante dal 30 gennaio, quando la polizia del locale Commissariato non lo aveva trovato presso il domicilio di Comiso dove stava ristretto ai domiciliari per i reati di lesione, rapina e porto ingiustificato di arma.

La Polizia di Stato, al fine di assicurare l’evaso alla giustizia, aveva nei giorni ripetuto più volte i controlli cercando l’uomo anche dove si riteneva potesse trovare riparo, senza alcun esito. I continui controlli anche presso suoi connazionali che si riteneva potessero essere conniventi, avevano però messo in allarme l’uomo che, probabilmente per evitare ulteriori conseguenze, sabato mattina si è presentato presso gli uffici del Commissariato di Comiso dove è stato controllato e posto in stato di arresto.

Su indicazioni fornite all’AG competente, il tunisino, il quale oltre ad essere senza fissa dimora non ha potuto fornire indicazioni su un luogo ove scontare la pena, e visti i gravi fatti per cui è posto in regime di custodia, è stato condotto in carcere.