Benessere

Dimagrire con la dieta dei colori

Un colore per ogni giorno

La dieta dei colori aiuta a mantenere sano il nostro organismo. Si basa sulla scelta di un alimento in base al suo colore proprio perché ad esso corrispondono sostanze nutritive specifiche. Se seguita in maniera certosina si può dimagrire di circa 2 chili in una settimana.

E’ un regime dietetico che arriva dall’America. Ma vediamo cosa si mangia. Lunedì bianco: colazione con uno vasetto di yogurt magro bianco o 100 grammi di latte parzialmente stremato con due cucchiai di fiocchi d’avena non integrale, the o caffè senza zucchero. Spuntino: una pera o una banana. Pranzo: un’insalata fredda mista con 250 grammi di verdure (cavolfiore, finocchio, insalata belga (indivia), sedano, porri) un uovo sodo, 50 grammi di mozzarella o 100 grammi di ricotta fresca e 2 cucchiaini d’olio d’oliva. 30 grammi di pane. Merenda: una pera o una banana. Cena: 50 grammi di spaghetti con aglio, 1 cucchiaino di olio d’oliva e peperoncino; 250 grammi di cipolle bianche cucinate al vapore, con 1 cucchiaino d’olio e aceto.

Martedì rosso: colazione: the rosso rooibos (lo si trova al supermercato), 3 fette biscottate con marmellata di fragole. Spuntino: una manciata di ciliegie o 100 grammi di fragole fresche oppure una mela rossa. Pranzo: 50 grammi di pasta con pomodoro fresco e basilico – o con sugo di pomodoro – e 250 grammi di radicchio rosso. Merenda: una fetta abbondante di cocomero oppure una mela rossa. Cena: 120 grammi di roastbeef, 250 grammi di pomodori in insalata e 30 grammi di pane. Mercoledì arancione: colazione: 200 ml di spremuta d’arancia, un vasetto di yogurt magro con pezzetti di albicocca, the o caffè senza zucchero. Spuntino: una pesca. Pranzo: 60 grammi di riso con 200 grammi di zucca cotta al forno, 200 grammi di carote grattugiate. Merenda: un centrifugato di carote. Cena: 300 grammi di melone con 80 grammi di prosciutto crudo sgrassato, 50 grammi di pane.

Giovedì giallo: colazione: 200 ml di spremuta di pompelmo, 3 biscotti secchi, the o caffè senza zucchero. Spuntino: due fette d’ananas. Pranzo: 60 grammi di riso condito con 2 peperoni gialli cotti prima al forno, 200 grammi di insalata mista di stagione con abbondante succo di limone e pezzettini di prugna gialla. Merenda: un frullato con una fetta d’ananas e uno yogurt magro o 100 grammi di latte parzialmente scremato. Cena: 200 grammi di sogliola ai ferri (o 130 grammi di scaloppine di vitello) con scorza e succo di limone in abbondanza, una patata bollita o al cartoccio.

Venerdì verde: colazione: un vasetto di yogurt magro o una tazza di latte parzialmente scremato con 30 grammi di corn flakes, the verde in abbondanza. Spuntino: un kiwi. Pranzo: 50 grammi di pasta al pesto, 250 grammi di insalata mista con rucola, cavolo, lattuga, punte d’asparagi, radicchio verde, e spinaci crudi e cetrioli. Merenda: 100 grammi di uva bianca, o un centrifugato di sedano e cetrioli. Cena: 150 grammi di pesce spada o tonno ai ferri con erbe aromatiche, 250 grammi di broccoli o bietole al vapore e 30 grammi di pane. Sabato blu e viola: colazione con un vasetto di yogurt magro con 150 grammi di mirtilli, the o caffè senza zucchero. Spuntino: tre o quattro prugne (100 grammi). Pranzo: 60 grammi di riso condito con 200 grammi di melanzane cotte alla griglia, 250 grammi di insalata mista verde e rossa. Merenda: 100 grammi di fichi rossi o di uva nera. Cena: 120 grammi di hamburgher magro ai ferri con una padellata di 300 grammi di melanzane a tocchetti e cipolle di Tropea, 30 grammi di pane.

La domenica si può ripetere a scelta uno dei giorni “colorati” della settimana. Come facciamo sempre in tutte le diete pubblicate sul nostro sito raccomandiamo sempre di consultare il proprio medico di famiglia o uno specialista prima di cominciare un regime alimentare dietetico. Non è adatta a chi soffre di diabete , altre patologie e alle donne in gravidanza.