Benessere

Dieta anticellulite: elimina tossine e asciuga tessuti

Insieme ad una buona attività fisica

La dieta anticellulite si basa sul consumo di alimenti ricchi di potassio, come finocchi, pomodori, albicocche, angurie melone. Il potassio, infatti, regola la quantità liquidi presente nei tessuti.

Se questi sono in eccesso, il potassio aumenta la diuresi, vale a dire il meccanismo di eliminazione dei liquidi con le urine. Non solo: aumentando l'apporto di acqua (cioè bevendo e consumando molti vegetali), questo processo viene accelerato perché il liquido in abbondanza non resta nell'organismo, ma dopo aver reso più fluido il sangue viene eliminato dall'apparato urinario, portando con sé le scorie che derivano dall'alimentazione scorretta. In questo modo la cellulite, che è causata proprio da un accumulo di liquidi e tossine, con un regime di questo tipo a poco a poco si riduce. Nella dieta anticellulite vanno esclusi determinati cibi e sono: salumi, cibi in scatola e tutti gli alimenti conservati o affumicati. Attenzione anche alle zuppe di verdura o ai minestroni pronti: sono sicuramente ricchi di vegetali, ma per conservare il prodotto a lungo senza utilizzare conservanti si aggiunge del sodio, che ha poteri antifermentativi. Inoltre è consigliato evitare anche i cibi insospettabilmente ricchi di sodio come i formaggi stagionati, le uova, gli asparagi.

Lunedì: colazione con una tazza di tè, 4 fette biscottate integrali, una spremuta di arance oppure di pompelmo. Pranzo: una grossa macedonia di frutta di stagione (ananas, pesche, albicocche). Spuntino: tisana drenante o al finocchio. Cena: una porzione di melanzane in umido con prezzemolo. Martedì: colazione con una tazzina di caffè, 4 biscotti integrali, un succo d'ananas non zuccherato. Pranzo: pomodori e cicoria in insalata a volontà con aceto balsamico. Spuntino: tisana drenante. Cena: una sogliola in padella al limone e cavolfiori al vapore con un cucchiaino di parmigiano.

Mercoledì: colazione con una tazza di caffè d'orzo, 2 frollini, una spremuta di arance rosse. Pranzo: una porzione di caponata di peperone e zucchine, fagiolini in insalata. Spuntino: tisana drenante. Cena: 120 g di salmone al cartoccio con pepe verde ed erbe aromatiche, 2 fette di melone. Giovedì: colazione con una tazza di té verde, 4 fette biscottate, una fetta di anguria. Pranzo: scarola in insalata a volontà con pomodori, ravanelli, mais e cipollotto, condita con aceto di mele. Spuntino: tisana drenante. Cena: 100 g di acciughe al verde (con aglio e prezzemolo) melanzane alla griglia con aceto balsamico.

Venerdì: colazione con una tazzina di caffè espresso, 3 gallette integrali, una spremuta di pompelmo rosa. Pranzo: misto al vapore di carote, zucchine, peperoni, cavolfiore con succo di limone. Spuntino: tisana drenante. Cena: 150 g di gamberoni al vapore. Come facciamo sempre in tutte le diete pubblicate sul nostro sito raccomandiamo di consultare il proprio medico di famiglia o uno specialista prima di cominciare qualsiasi tipo di regime dietetico. Questa dieta non è adatta a chi soffre di diabete, altre patologie e alle donne in gravidanza. E' consigliato durante la dieta o meglio sempre fare una regolare attività fisica.