Benessere

Dieta della pasta per dimagrire senza rinunce

Tutti i giorni

La dieta della pasta può far dimagrire se seguita alla lettera ovvero senza aumentare le dosi indicate o consumare altri cibi non elencati nel menù. Si tratta di una dieta non adatta a chi soffre di diabete, altre patologie o alle donne in gravidanza.

Come facciamo sempre in tutte le diete pubblicate sul nostro sito raccomandiamo di cominciare qualsiasi tipo di regime alimentare dietetico solo dopo aver consultato il proprio medico di famiglia o uno specialista. Ecco cosa si mangia in un menù tipo che può essere seguito per qualche giorno o al massimo per una settimana. Colazione con 100 grammi di frutta, uno yogurt e un caffè. Spuntino con una spremuta o un centrifugato di frutta. Pranzo: 80 grammi di pastasciutta, oppure 80 grammi di pasta con un cucchiaio di pesto, oppure 80 grammi di pasta con un poco di tonno oppure 80 grammi di pasta con zucchine lesse oppure sempre 80 grammi di pasta condita con cose leggere e senza grassi oppure 80 grammi di riso, e 150 grammi di minestrone oppure 150 grammi di carote e piselli oppure 200 grammi di insalata verde.

Merenda: un succo senza zucchero. Cena: 150 grammi di zuppa di legumi con orzo oppure 120 grammi di spezzatino di vitello oppure una frittata preparata al forno con 2 uova e spinaci quanto bastano. Per la cena sono previsti 40 grammi di pane preferibilmente integrale. Nel corso della dieta si possono consumare spezie come lo zenzero o la curcuma che aiutano ad accelerare il metabolismo o l’aceto di mele.