Cronaca

Ragusa, agenzia viaggi in fiamme: grave episodio

La nota di Territorio

“Adesso basta. Il sindaco prenda atto che qualcosa di grave sta accadendo. E si organizzi per dare una risposta. Il centro storico superiore è allo sbando. Gli allarmi lanciati nei giorni scorsi non erano campati per aria. E il grave episodio di ieri lo dimostra.

La microcriminalità in questa zona è una piaga che sta minando alla base le prospettive di vita dei residenti e dei commercianti”. A dirlo è il movimento Territorio Ragusa che, con il segretario Michele Tasca e il vice Emanuele Distefano, dopo avere preso atto di quanto accaduto ieri in via Roma, dove un malvivente, secondo le prime indagini, avrebbe dato alle fiamme, in seguito a un furto, un locale che ospita un’agenzia di viaggi, oltre a solidarizzare con la titolare dell’attività imprenditoriale, esprime tutta la propria preoccupazione per la vicenda.

“Torniamo a ribadire – continuano gli esponenti di Territorio – che nel centro storico superiore c’è qualcosa che non funziona. Ma che fine ha fatto il tavolo ad hoc che il Comune aveva ideato? Non se ne è più parlato? Il sindaco ha l’obbligo morale, alla luce di quanto accaduto, di riunire il tavolo e di fare in modo che lo stesso possa occuparsi anche delle problematiche concernenti l’ordine pubblico che, purtroppo, in questa parte della città, continuano ad essere molto serie. Non è possibile che quattro balordi tengano in scacco un’intera popolazione.

Che risposte darà la città di Ragusa a quegli imprenditori che avevano investito nell’area e che, adesso, non certo per loro volontà, si trovano costretti a fuggire via? Questo è un problema serio di cui un’amministrazione coscienziosa dovrebbe prendere al più presto atto”.