Salute

Umore cambia con cibo: migliora con dieta Mediterranea

Lo studio a New York

Il cibo che si mangia influisce sull’umore. Lo rivela una ricerca condotta da Lina Begdache negli studi di New York. I risultati sono stati pubblicati su The Guardian.

Durante la ricerca sono state analizzate le abitudini alimentari di alcune persone di età differente ed è emerso che i giovani under 30 che consumavano almeno tre volte a settimana cibi da fast food avevano un punteggio di stress mentale più elevato. Le pietanze “spazzatura” sono ricche di acidi grassi saturi trans- e omega 6 che provocano una risposta infiammatoria di basso grado all’interno dell’organismo, che reagisce scaturendo ansia e depressione. Inoltre si è visto che chi consumava un quantitativo di frutta giornaliero risultava meno depresso.

La frutta è un prezioso tesoro naturale poiché frutta contiene un elevato insieme di antiossidanti protettori del cervello. Nutre al contempo la pelle agendo dall’interno. In conclusione i ricercatori hanno spiegato che per migliorare l’umore basta seguire la dieta mediterranea, valutata come la perfetta soluzione per mantenere integra la salute mentale. Ogni alimento inserito in questo regime alimentare, contiene infatti tutte le sostanze fondamentali utili per il benessere del cervello: acidi grassi polinsaturi, minerali (come lo zinco), magnesio e vitamine B, C ed E.

I nostri antenati per migliorare l’umore ed evitare la depressione consumavano mele cotogne, datteri e fiori di sambuco; per accendere la passione manzo e melograno e per trovare serenità lattuga e cicoria.