Teatro

Agli attori della Godot di Ragusa i complimenti di Venturiello

Lo scorso fine settimana la Pirandelliana

“C’è tanta passione nel lavoro di questi giovani bravi attori che stanno crescendo all’interno della Compagnia G.o.D.o.T. di Ragusa diretta da Vittorio Bonaccorso e Federica Bisegna. Ma c’è anche tanta disciplina, che ho riscontrato anche dietro le quinte, perché il teatro è scuola di vita”.

E’ forse il più bel complimento che potessero aspettarsi gli attori-studenti della compagnia ragusana andati in scena, lo scorso fine settimana con un nuovo successo di pubblico, per la replica della “Pirandelliana”. A farlo è stato il grandissimo attore Massimo Venturiello protagonista, insieme a Bisegna, Bonaccorso e a tutti i ragazzi della G.o.D.o.T. al teatro Ideal per l’omaggio al Luigi Pirandello, proseguendo così le iniziative per il 150esimo anniversario dalla nascita. Venturiello ha naturalmente rappresentato la punta di diamante della rappresentazione che, con la regia di Bonaccorso, l’adattamento dei testi e i costumi curati dalla Bisegna, ha regalato al pubblico un viaggio tra le opere più famose del famoso drammaturgo siciliano.

Venturiello ha sottolineato la valenza di alcuni degli attori che si stanno formando all’interno della Compagnia G.o.D.o.T. che “è praticamente una scuola di teatro, una scuola di vita”. Lo spettacolo di sabato è stato preceduto dal commosso saluto che la Compagnia, per voce di Vittorio Bonaccorso, ha voluto fare al grande Marcello Perracchio, amico e sostenitore degli attori ragusani, scomparso di recente. Soddisfatti anche i vertici di G.o.D.o.T. che hanno trovato in Venturiello “un vero e proprio amico, pronto a mettersi a fianco dei nostri allievi-attori anche per dare consigli e suggerimenti per poi offrire al pubblico una rigorosa interpretazione del senso delle opere di Pirandello che toccavano le corde dell’animo umano in una continua ricerca tra verità e follia”.