Benessere

Curcuma: migliore memoria e fa dimagrire

Lo studio

La curcuma migliore l’umore, la memoria e aiuta a dimagrire. Lo rivela uno studio condotto dall'Università della California pubblicata sull'American Journal of Geriatric Psychiatry.

La ricerca ha coinvolto 40 adulti tra i 50 e i 90 anni con lievi disturbi della memoria. Le persone sono state suddivise in due gruppi: ad uno è stato assegnato un placebo e all'altro 90 milligrammi di curcumina, per due volte al giorno per 18 mesi. I test di memoria per chi aveva assunto curcuma erano migliori del 28%. Inoltre, avevano avuto un lieve miglioramento dell'umore e meno segnali delle proteine amiloidi e tau nell'amigdala e dell'ipotalamo, regioni del cervello che controllano le funzioni emotive e della memoria. Queste due proteine sono associate alle malattie neurodegenerative come l'Alzheimer.

Ancora non è chiaro in che modo la curcumina esercita i suoi effetti ma potrebbe essere dovuta alla sua capacità di ridurre l'infiammazione cerebrale, che è stata collegata sia alla malattia di Alzheimer sia alla depressione maggiore, ha spiegato uno dei ricercatori. Inoltre la curcuma oltre ad essere un potente antiossidante e spesso inserita nelle diete perché aiuta a dimagrire. A sostenerlo numerosi studi scientifici, svolti in tutto il mondo, dall’Università della Corea a quella del Texas, che hanno messo in evidenza come la curcuma contenga principi attivi utilissimi per combattere i chili di troppo. La sua efficacia è data dal fatto che interviene sui processi metabolici che stanno alla base del sovrappeso.

La curcuma agisce direttamente là dove il grasso si forma, a livello delle cellule adipose. Questa spezia è considerata un autentico “alimento funzionale” poiché migliora il funzionamento dell’intero organismo e aggiunge all’azione brucia grassi effetti depurativi, anti età e ringiovanenti. La curcuma è un genere di piante appartenente alla famiglia Zingiberaceae, comprendente oltre 90 specie. La spezia più utile è la Curcuma longa o zafferano delle indie. Il vivace colore giallo della radice polverizzata viene utilizzato come colorante alimentare del tutto innocuo; se ne segnala l'uso anche per i tessuti, ma sbiadisce rapidamente.

In certe regioni dell'India una radice di curcuma appesa al collo della ragazza fa parte del rito della promessa matrimoniale.