Commercio

Panificazione nei festivi: Cna chiarisce

Dopo le notizie diffuse da Assipan

Al fine di fare chiarezza sulle notizie diffuse da Assipan Sicilia Confcommercio, sulla vicenda panificazione nei festivi interviene la Cna territoriale di Ragusa che, alla luce degli incontri avuti con i panificatori di tutta la provincia, ha riscontrato la volontà degli stessi operatori di optare per la turnazione della panificazione nelle domeniche e nei festivi.

“Rispetto infatti a quanto affermato dai vertici di Assipan – sottolinea il presidente della Cna territoriale di Ragusa, Giuseppe Santocono, i panificatori di Ragusa, Modica, Vittoria, Scicli, Santa Croce Camerina, Acate e Chiaramonte Gulfi hanno optato per la turnazione, in alcuni casi già regolata da ordinanze sindacali ed in altri in attesa di emanazione delle stesse; i panificatori di Pozzallo hanno proposto una turnazione orizzontale accolta con favore dall'amministrazione Ammatuna, mentre i panificatori di Ispica e Comiso devono ancora stabilire il da farsi.

Infine nei due comuni montani di Giarratana e Monterosso Almo non sembra che il decreto abbia creato particolari sconvolgimenti, in quanto gli operatori si aspettavano piuttosto una serie di riconoscimenti sulla produzione del prodotto locale e non di certo l’imposizione di non panificare che gli stessi già da sempre hanno regolato tra di loro. Per quanto riguarda, invece, il caso Vittoria, è la Cna comunale ad intervenire sottolineando che risulta incomprensibile l'atteggiamento di Assipan la quale, autosmentendosi subito dopo, scrive con tono deciso: “I panificatori vittoriesi non vogliono panificare la domenica" eppure – spiega la Cna comunale di Vittoria – questa sigla era presente alla riunione con il sindaco Moscato e, ad onor del vero, si faceva forte delle deleghe ricevute da diversi panificatori.

Molti altri titolari di panificio, poche ore prima, avevano telefonato alle altre organizzazioni di categoria, in primis alla Cna, dicendo che non erano assolutamente d'accordo con la chiusura domenicale. Alla fine, dopo un lungo e articolato dibattito si decideva per la turnazione. La posizione della Cna è chiara sia a Vittoria come negli altri undici comuni della nostra provincia. "Siamo per la libera autodeterminazione delle aperture e delle chiusure da parte degli operatori del settore; siamo quantomeno per la turnazione domenicale e festiva delle aperture perché con l'avvicendamento si tutelano le imprese locali che producono pane e sfarinati vari.

Invece, la non panificazione domenicale o addirittura la chiusura di tutte le attività penalizzerebbe le imprese locali che producono un pane di qualità, a tutto vantaggio del pane precotto, surgelato e poi terminato di cuocere nei vari punti vendita della grande distribuzione organizzata. E' fin troppo evidente: il comportamento di Assipan Sicilia Confcommercio sta oggettivamente producendo un vantaggio per la grande distribuzione a tutto discapito dell'imprenditoria artigiana locale”.